Rottamazione cartelle: altra proroga in arrivo

Anna Maria D’Andrea - Dichiarazioni e adempimenti

Rottamazione cartelle: proroga al 7 dicembre 2017 per il pagamento delle rate e nuove scadenze per presentare domanda nel 2018. Ecco le novità dell'emendamento al DL 148/2017.

Rottamazione cartelle: altra proroga in arrivo

Rottamazione cartelle: è ormai quasi ufficiale la proroga della scadenza per il pagamento delle rate e per presentare domanda.

Si tratta delle novità previste dall’emendamento del PD al decreto fiscale 148/2017; diventeranno ufficiali soltanto dopo l’approvazione del DL fiscale 2018, che potrebbe arrivare già in settimana.

Novità in merito alla rottamazione cartelle Equitalia: attualmente è fissata al 30 novembre 2017 la scadenza per il pagamento della terza rata ma l’emendamento al DL fiscale 148/2017 potrebbe introdurre presto una proroga, rivolta anche a chi non ha pagato le rate di luglio e settembre 2017.

L’art. 1 del decreto legge 148/2017 collegato alla Legge di Bilancio 2018 prevede che il termine per il pagamento delle rate di luglio e settembre venga di fatto già prorogato al 30 novembre 2017.

Chi non ha pagato le precedenti rate potrà dunque regolarizzare la propria posizione ed essere riammesso alla rottamazione delle cartelle Equitalia pagando, entro il 30 novembre 2017, sia la rata di luglio che quella di settembre.

Inoltre, alle due rate scadute si aggiunge la terza in scadenza lo stesso giorno, ovvero giovedì 30 novembre 2017.

Proprio per questo l’emendamento di sintesi del PD presentato in Senato in sede di conversione del Decreto Legge fiscale chiede di prorogare la scadenza per la terza rata, beneficio che interesserebbe tutti i contribuenti che hanno aderito alla rottamazione delle cartelle Equitalia.

Novità anche sui termini per presentare domanda di rottamazione, che verrebbero rinviati al 15 maggio 2018 per tutti.

Rottamazione cartelle: possibile proroga scadenza terza rata 30 novembre 2017

Una prima richiesta di proroga della terza rata della rottamazione Equitalia delle cartelle era arrivata con un emendamento al DL fisco 148/2017 a firma dei senatori Panizza, Laniece, Fravezzi, Berger e Zeller.

L’emendamento 1.4 depositato al Senato chiede:

“Al comma 1, aggiungere, in fine, il seguente periodo: Conseguentemente, il termine per il pagamento della rata in scadenza nel mese di novembre 2017, è fissato al 31 dicembre 2017.”

Il comma 1 del DL fiscale 148/2017 è quello che chiede di spostare la scadenza per il pagamento delle rate della rottamazione Equitalia di luglio e settembre 2017 al 30 novembre 2017, di modo da consentire a chi non era riuscito a pagare in tempo di essere riammesso alla definizione agevolata delle cartelle.

Insomma, una mossa che consentirebbe ai contribuenti con problemi di liquidità o in caso di ritardi di essere riammessi alla rottamazione dei ruoli e, parallelamente, allo Stato di massimizzare le entrate previste dalle misure di contrasto all’evasione fiscale disposte dal DL 193/2016.

Attualmente, chiariamo, la proroga della scadenza della terza rata è soltanto un’ipotesi, in quanto l’emendamento è ancora in fase di discussione così come il Decreto Legge fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2018.

Scadenza terza rata rottamazione cartelle Equitalia: proroga al 31 dicembre 2017

Alla richiesta di proroga della scadenza per il pagamento della terza rata di rottamazione Equitalia si aggiunge quella di spostare al 7 dicembre 2017 il termine per pagare le rate scadute di luglio e settembre 2017.

A proporlo è l’emendamento del relatore al DL fisco 148/2017 Sergio Lai, che chiede inoltre di spostare al 15 maggio 2018 la scadenza per tutti i contribuenti interessati a presentare domanda di rottamazione delle cartelle.

Si tratta di due emendamenti che, sebbene non ancora approvati, potrebbero non essere scartati del tutto in sede di conversione del Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2018.

Se molti contribuenti non hanno pagato le rate di luglio e settembre 2017 per problemi economici è difficile pensare che possano, ora, pagare tre rate in un’unica soluzione.

La criticità riguarda i tempi entro cui l’emendamento potrebbe essere approvato: la scadenza per la conversione del DL fiscale 148/2017 è fissata al 15 dicembre 2017, anche se in molti parlano di una possibile approvazione già in questa settimana.

Sta di fatto che secondo le regole ufficiali attualmente previste, entro tale data i contribuenti intenzionati a regolarizzare la propria situazione e a mettersi in pari con le rate della rottamazione delle cartelle già scadute dovranno già aver pagato tutte e tre le rate.

Per il momento si ribadisce che resta ferma la scadenza di giovedì 30 novembre 2017 per il pagamento della terza rata di rottamazione e per la riammissione e il pagamento di quelle scadute a luglio e settembre 2017.

Si attendono nei prossimi giorni ulteriori novità, ovvero la conferma o meno della possibile proroga al 31 dicembre 2017 della scadenza per il pagamento della terza rata della rottamazione delle cartelle Equitalia.