Rottamazione cartelle 2017: scadenze e istruzioni compilazione domanda

Redazione - Dichiarazioni e adempimenti

Rottamazione cartelle 2017: nuova possibilità di definizione agevolata delle cartelle affidate dal 1° gennaio al 30 settembre 2017. Ecco le scadenze per presentare domanda, come fare e le regole per il pagamento delle rate.

Rottamazione cartelle 2017: scadenze e istruzioni compilazione domanda

Rottamazione cartelle 2017: il DL 148/017 ha introdotto la possibilità di definizione agevolata dei ruoli affidati all’Agente di Riscossione dal mese di gennaio al mese di settembre 2017.

Per aderire alla rottamazione bis delle cartelle 2017 bisognerà inviare domanda entro il 15 maggio 2018 e di seguito vedremo come fare e quali sono le scadenze da rispettare e le regole per il pagamento delle rate ovvero dell’importo in un’unica soluzione.

La scorsa settimana l’Agenzia Entrate Riscossione ha pubblicato, accanto ai moduli per presentare domanda, le istruzioni per la presentazione delle istanze di adesione alla rottamazione delle cartelle 2017.

Si ricorda che la nuova rottamazione dei ruoli riguarda non soltanto i carichi affidati nel 2017: il decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2017 ha introdotto la possibilità di riammissione per chi non ha pagato le precedenti rate della rottamazione entro le scadenze previste ed, inoltre, la possibilità di riammissione anche per le istanze precedentemente respinte.

Vediamo di seguito come presentare domanda di rottamazione delle cartelle 2017 e quali sono le scadenze e le regole previste per il pagamento dell’importo al netto di sanzioni e interessi di mora.

Rottamazione cartelle 2017: scadenze e istruzioni compilazione e invio domanda

Per presentare domanda di rottamazione delle cartelle affidate all’Agente di riscossione tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2017 bisognerà compilare ed inviare il modulo di domanda DA-2017, scaricabile sul sito dell’Agenzia delle Entrate Riscossione e di seguito allegato.

Si potrà presentare domanda e pagare l’importo dovuto al netto di sanzioni e interessi di mora per tutte le cartelle affidate nei primi nove mesi del 2017; per quanto riguarda le multe stradali è previsto il pagamento dell’importo dovuto al netto degli interessi di mora e delle maggiorazioni previste dalla legge.

La scadenza per presentare domanda di rottamazione delle cartelle 2017 è fissata al 15 maggio 2018, mentre è fissato al 31 marzo il termine entro cui l’Agenzia delle Entrate Riscossione dovrà inviare al contribuente una comunicazione con i carichi affidati dagli Enti e per i quali è possibile aderire alla definizione agevolata dei ruoli.

Ecco il modulo DA-2017 per presentare domanda di rottamazione bis delle cartelle:

PDF - 124 Kb
Modulo domanda DA-2017 rottamazione cartelle
Scarica il modulo messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate Riscossione per presentare domanda di rottamazione delle cartelle affidate tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2017

Rottamazione cartelle 2017: istruzioni compilazione domanda

L’Agenzia delle Entrate Riscossione ha messo a disposizione di contribuenti e intermediari una guida completa con le istruzioni per la compilazione del modulo di domanda DA-2017.

Per aderire alla rottamazione delle cartelle 2017 bisognerà compilare il modulo in ogni sua parte e trasmetterlo successivamente nelle modalità indicate.

Ecco come compilare la domanda di rottamazione cartelle 2017 modulo DA-2017 relativamente alle prime due sezioni presenti nel modello di istanza:

  • Dati anagrafici: nel modello devono essere indicati i dati anagrafici del soggetto dichiarante (cioè l’intestatario delle somme per le quali si richiede la definizione). Nel caso in cui il soggetto dichiarante sia legale rappresentante/titolare/tutore/curatore, oltre ai suoi dati anagrafici, è necessario specificare anche quelli della persona/società/ ditta/ente/associazione ecc., per cui si chiede la definizione agevolata.
  • Domicilio: è indispensabile indicare il domicilio che verrà poi utilizzato da Agenzia delle entrate Riscossione per inviare la “comunicazione delle somme dovute” in risposta alla dichiarazione presentata, riportando l’indirizzo (Comune, via, cap) e l’eventuale “domiciliatario” o, in alternativa, per coloro che ne dispongono, l’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

Si allega di seguito la guida alla compilazione del modulo DA-1 per presentare domanda di rottamazione bis cartelle 2017:

PDF - 825.1 Kb
Istruzioni compilazione modulo DA-2017
Scarica la guida completa con tutte le istruzioni per la compilazione del modulo di domanda di adesione alla rottamazione bis cartelle 2017

Ulteriori precisazioni sono invece necessarie in merito alla scelta dei debiti da rottamare.

Rottamazione cartelle 2017 per tutti i debiti affidati dal 1° gennaio al 30 settembre 2017

Nelle istruzioni per la compilazione del modulo di adesione alla rottamazione bis delle cartelle 2017 merita particolare attenzione la sezione relativa alle cartelle o avvisi oggetto di definizione agevolata.

Si può infatti scegliere di rottamare tutti i debiti che rientrano nell’ambito applicativo del DL 148/2017 ovvero soltanto alcuni.

Per presentare domanda di rottamazione di tutte le cartelle affidata dal 1° gennaio al 30 settembre 2017 è sufficiente barrare l’apposita casella presente nel modulo DA-2017.

Se, invece, si sceglie di aderire alla definizione agevolata solo per alcune cartelle/avvisi che rientrano nell’ambito applicativo del decreto legge n. 148/2017, è necessario barrare l’apposita casella e indicare il numero di riferimento.

Se le somme da definire sono richieste dall’Agente della riscossione con una cartella di pagamento occorre indicarne il numero.

Vediamo di seguito i singoli casi.

Definizione di Avvisi di Accertamento Esecutivo

In caso si voglia definire un debito richiesto con un avviso di accertamento esecutivo dell’Agenzia delle entrate, affidato all’Agente della riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017, occorre indicare il numero del Riferimento interno presente nell’avviso di presa in carico inviato da Agenzia delle entrate-Riscossione.

In questo caso sarà necessario verificare la data di affidamento.

Definizione di Avvisi di Addebito

Nel caso in cui si voglia aderire alla definizione agevolata per un avviso di addebito
ricevuto direttamente dall’INPS
e affidato all’Agente della riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017, occorre indicare il Numero dell’atto.

Numero identificativo del carico

Nel solo caso in cui si intenda aderire alla definizione agevolata per alcuni dei debiti contenuti nelle cartelle indicate nel prospetto a pagina 1 del modello DA-2017, deve essere compilato anche il prospetto a pagina 3 del modulo di domanda.

In particolare, relativamente alle somme da pagare indicate in una cartella, il contribuente può scegliere di definire:

  • solo alcuni ruoli indicati nelle cartelle;
  • solo alcuni carichi che compongono i singoli ruoli indicati nelle cartelle.

In entrambi i casi, occorre richiamare il numero progressivo che individua la cartella nel prospetto precedente e riportare l’identificativo delle somme affidate ad Agenzia delle entrate-Riscossione per le quali si richiede la definizione.

Nel caso di definizione di solo alcuni ruoli indicati nelle cartelle, anche relativi a Enti diversi, si dovrà indicare il numero di ruolo che si trova nella sezione “Dettaglio degli importi dovuti fornito dall’Ente che ha emesso il ruolo”.

Invece, nel caso in cui la definizione sia relativa solo ad alcune delle somme appartenenti a uno o più ruoli (anche di competenza di diversi Enti creditori), andrà indicato il relativo riferimento desumibile alla voce Estremi dell’atto nella sezione “Dati identificativi della cartella”.

Come presentare domanda di rottamazione cartelle 2017

Il modulo di domanda DA-2017 dovrà essere compilato e inviato entro la scadenza del 15 maggio 2018 in una delle seguenti modalità:

  • alla casella pec della Direzione Regionale di Agenzia delle entrate-Riscossione di riferimento, inviando il Modello DA-2017, debitamente compilato in ogni sua parte, unitamente alla copia del documento di identità. La domanda deve provenire anch’essa da una casella pec;
  • presso gli Sportelli di Agenzia delle entrate-Riscossione utilizzando il Modello DA-2017 debitamente compilato, stampato e firmato.

Rottamazione bis cartelle 2017: scadenze e regole pagamento rate

In sede di compilazione del modulo DA-2017 il contribuente dovrà scegliere inoltre come pagare l’importo oggetto di rottamazione.

La rottamazione bis delle cartelle 2017 consente dei pagare in un’unica soluzione ovvero in un massimo di cinque rate.

Dopo aver presentato domanda, l’Agenzia Entrate Riscossione invierà al contribuente entro il 30 giugno 2018 l’ammontare complessivo delle somme dovute ai fini della Definizione agevolata 2017, la scadenza delle eventuali rate e i relativi bollettini di pagamento o l’eventuale diniego.

Ecco le scadenze per il pagamento dell’importo del debito oggetto di rottamazione dei ruoli 2017:

  1. se si è scelto di pagare in un’unica soluzione la somma dovrà essere corrisposta entro luglio 2017;
  2. se si è scelto di pagare in cinque rate di pari importo le scadenze sono fissate a:
  • I rata a luglio 2018 (20% delle somme dovute);
  • II rata a settembre 2018 (20% delle somme dovute);
  • III rata a ottobre 2018 (20% delle somme dovute);
  • IV rata a novembre 2018 (20% delle somme dovute);
  • V rata a febbraio 2019 (20% delle somme dovute);

In sede di compilazione delle domanda si può anche scegliere di pagare l’importo in due, tre o quattro rate.

Nel caso in cui non venga indicata una preferenza delle soluzioni a rate, il pagamento si intende richiesto in un’unica soluzione e quindi le somme dovute andranno versate entro il 31 luglio 2018.

Per ulteriori dettagli si invita a consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate Riscossione, in cui è possibile scaricare tutta la modulistica necessaria.