Riordino Carriere Forze Armate 2017: ecco la sanatoria per i non vincitori di concorsi

Diego Denora - Forze armate

Il riordino dell carriere nelle Forze Armate 2017 continua a produrre novità: la sanatoria per i militari che potevano accedere ai gradi per concorso nel 1995 sta scuotendo il Cocer. Ecco la novità

Riordino Carriere Forze Armate 2017: ecco la sanatoria per i non vincitori di concorsi

Il riordino delle carriere nelle Forze Armate 2017 contiene una sanatoria per i non vincitori dei concorsi degli anni ’90, cioè tutti i beneficiari della Legge 958/1986. Il sindacato Cocer riapre il dibattito: una singolarità assoluta, che avrà degli effetti drammatici.

La sanatoria riguarda tutti i militari delle Forze Armate che a partire dal 1995 potranno usufruire di una scorciatoia nel riordino delle carriere, ottenendo i gradi senza frequentare scuole allievi o superando concorsi interni; il sindacato Cocer non rinuncerà alla mobilitazione.

Le Forze Armate e sindacati come il Cocer attendono l’inizio dei lavori in Parlamento, poiché saranno ridiscussi i termini del riordino, considerando anche gli schemi di riordino proposti dai sindacati. Tuttavia, occorre chiarezza su questa sanatoria, potrebbe essere decisiva per molti militari.

Riordino Carriere Forze Armate 2017: ecco la sanatoria per i concorsi

Il riordino delle carriere nelle Forze Armate 2017 contiene una sanatoria per i concorsi fatti, non vinti o attesi dai militari a partire dal 1995. Tutti gli arruolati con la Legge n. 958/86, chiamati non troppo amichevolmente “i 958”, potranno avere dei benefici.

La sanatoria per le Forze Armate prevede che i militari beneficiari della Legge 958 non superino concorsi, ma acquistino i nuovi gradi di Maresciallo superando soltanto un corso di tre mesi. La disparità con i colleghi è evidente.

Il riordino sarebbe così compromesso, proprio perché gli arruolati con la Legge 958 potranno accedere ai gradi anche se non vincitori di concorsi di 20 anni prima; non si tratta di un recupero di casi sfortunati, ma di una manovra impropria.

Riordino Carriere Forze Armate 2017: la sanatoria per i militari 958

Il riordino delle carriere nelle Forze Armate 2017 continua a presentare sorprese sgradevoli: la sanatoria per i militari che otterranno i gradi di Maresciallo si configura come un privilegio; il delegato Cocer ricorda che i requisiti per accedere ai gradi devono essere validi per tutti.

La sanatoria per i militari entrati nelle Forze Armate con la Legge 958 compromette gli schemi di riordino finora presentati, oltre che aprire una strada preferenziale per evitare i concorsi. La situazione secondo il Cocer è scandalosa, poiché manda in fumo il concetto di merito.

La Forze Armate potrebbero ritrovarsi militari con gradi inappropriati, non corrispondenti a prove di concorso: il beneficio cadrebbe dal cielo dei favoritismi, avallato dal riordino dei gradi. Restiamo in attesa di ulteriori sviluppi o notizie dal Cocer.