Precompilata 2017: dati all'Anagrafe tributaria entro il 28 febbraio. Soggetti obbligati e come fare

Precompilata 2017: dati all’Anagrafe tributaria entro il 28 febbraio. Soggetti obbligati e come fare

Anna Maria D’Andrea - Modello 730

Precompilata 2017: i soggetti obbligati dovranno inviare i dati all'Anagrafe tributaria entro il 28 febbraio. Ecco come fare.

Precompilata 2017: parte dal 31 gennaio l’invio dei dati all’Anagrafe tributaria da effettuare entro il 28 febbraio prossimo. Le spese sostenute nel 2016 finiranno infatti nella dichiarazione dei redditi precompilata 2017 e l’Agenzia delle Entrate ha aperto la fase di invio specificando soggetti obbligati e spese da trasmettere.

Di seguito vedremo quali sono le spese da trasmettere da parte dei soggetti obbligati relativamente ai dati relativi al 2016, ovvero quali sono i costi che i contribuenti troveranno nella dichiarazione precompilata 2017. L’Agenzia delle Entrate ha anche comunicato le modalità tecniche dell’invio e ricordiamo che a partire da quest’anno saranno disponibili sul Desktop telematico tutti i moduli di controllo relativamente alle spese e i dati da trasmettere all’Anagrafe tributaria.

La modalità di invio dei dati è telematica e bisognerà utilizzare gli applicativi Entratel, Fisconline o la piattaforma SID (esclusivamente per le assicurazioni).

Di seguito tutte le informazioni utili per l’invio delle spese 2016 all’Anagrafe tributaria, ovvero quali sono i dati da inviare e i soggetti obbligati e alcune indicazioni sulle modalità di invio dei dati ai fini della predisposizione della precompilata 2017.

Precompilata 2017: dati all’Anagrafe tributaria entro il 28 febbraio. Ecco come fare

Parte ufficialmente la fase di invio delle spese 2017 ai fini della compilazione della dichiarazione dei redditi precompilata 2017. Il comunicato dell’Agenzia delle Entrate, oltre a specificare quali sono i soggetti obbligati all’invio dei dati all’Anagrafe tributaria ha anche ribadito che l’invio è in modalità esclusivamente telematica e che le spese dovranno essere trasmesse esclusivamente tramite gli applicativi ufficiali del Fisco.

I soggetti obbligati saranno tenuti ad inviare i seguenti dati:

  • rimborsi sanitari;
  • polizze assicurative;
  • interessi passivi del mutuo;
  • spese universitarie;
  • contributi versati per la previdenza complementare;
  • lavori nelle parti comuni dei condomini.

Ricordiamo che relativamente alle spese sanitarie la scadenza per l’invio dei dati al sistema TS è stato prorogato dal 31 gennaio al 9 febbraio 2017. Per tutti gli altri soggetti resta fissata, salvo proroghe, la scadenza del 28 febbraio 2017.

L’invio dei dati relativi alle spese sostenute nel 2016 è necessario all’Anagrafe tributaria e all’Agenzia delle Entrate al fine della predisposizione delle dichiarazioni dei redditi precompilate, ovvero il modello 730/2017 e il modello Redditi PF 2017, ex modello Unico.

I dati relativi alle spese sostenute nel 2016 potranno essere trasmessi anche da intermediari abilitati sempre ed esclusivamente in modalità telematica.

Precompilata 2017: dati all’Anagrafe tributaria entro il 28 febbraio. Tipologie di invio

Nel comunicato dell’Agenzia delle Entrate viene specificato che l’invio dei dati all’Anagrafe tributaria per la predisposizione della dichiarazione precompilata 2017 potrà essere di tre tipologie:

  • ordinario, ovvero la comunicazione delle spese sostenute dai contribuenti che potranno essere integrate da successivi invii ordinari;
  • sostitutivo, ovvero l’invio effettuato in sostituzione dei dati precedentemente inviati;
  • di annullamento, ovvero la cancellazione della comunicazione ordinaria o sostitutiva trasmessa.

Ricordiamo che la dichiarazione dei redditi precompilata sarà a disposizione dei contribuenti a partire dal prossimo 15 aprile sul sito dell’Agenzia delle Entrate e che dal 2 maggio sarà possibile effettuare modifiche o inviare la dichiarazione.

Vediamo di seguito alcune indicazioni sulle spese da inviare all’Anagrafe tributaria per la predisposizione della precompilata 2017.

Precompilata 2017: dati all’Anagrafe tributaria entro il 28 febbraio. Spese da trasmettere

Le spese da trasmettere all’Anagrafe tributaria entro il 28 febbraio riguardano:

  • Ristrutturazioni condominiali: gli amministratori in carica al 31 dicembre 2016 dovranno inviare le spese sostenute relativamente a ristrutturazioni, riqualificazione enegretica e acquisato di mobili nelle parti comuni del condominio.
  • Spese universitarie: i soggetti che hanno erogato rimborsi di spese universitarie nel 2016 dovranno trasmettere per ogni studente la somma deel rimborso e l’anno in cui è stata sostenuta la spesa. Non è necessario l’invio dei dati relativi a rimborsi contenuti nella Certificazione Unica e quelli trasmessi dalle università. Sarà necessario inviare, assieme ai dati utili alla precompilata 2017, anche l’indicazione dell’area disciplinare: medica, sanitaria, scientifica, tecnologica, umanistica, sociale (Decreto Miur 29 aprile 2016, n.288);
  • Interessi passivi mutui, polizze, previdenza: ulteriori dati da trasmettere riguardano i rimborsi per gli interessi passivi sui mutui ipotecari, i premi pagati per i contratti assicurativi e i contributi versati alle forme pensionistiche complementari

Per tutti i dettagli sull’invio dei dati al sistema TS relativo alle spese sanitarie 2016 consigliamo di leggere -> Ufficiale: proroga invio dati tessera sanitaria al 9 febbraio 2017

Iscriviti alla nostra newsletter


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03