Pensioni, decreti attuativi precoci e Ape sociale in Gazzetta Ufficiale. Tutte le novità

Redazione - Pensioni

Decreti attuativi pensioni precoci e Ape sociale pubblicati in Gazzetta Ufficiale del 16 giugno 2017. Ecco le novità e chi potrà presentare domanda.

Pensioni, decreti attuativi precoci e Ape sociale in Gazzetta Ufficiale. Tutte le novità

Decreti attuativi precoci e Ape Sociale pubblicati in Gazzetta Ufficiale del 16 giugno 2017.

Dopo mesi di attesa arrivano finalmente le notizie tanto attese e dopo la pubblicazione dei decreti attuativi in Gazzetta Ufficiale spetta all’Inps pubblicare le circolari necessarie per presentare domanda di pensione anticipata nel rispetto dei requisiti richiesti.

Il testo dei decreti attuativi per precoci ammessi alla Quota 41 e per l’Ape Sociale confermano le notizie in materia di pensione delle ultime settimane: si potrà presentare domanda fino al 15 luglio 2017.

Ecco di seguito il testo dei decreti attuativi pubblicati in Gazzetta Ufficiale del 16 giugno 2017 per la pensione anticipata di precoci e soggetti ammessi all’Ape Sociale, ovvero tutti i dettagli su requisiti, domanda e documenti da presentare all’Inps.

Pensioni, decreto attuativo precoci in Gazzetta Ufficiale del 16 giugno 2017. Testo e novità

Nel testo del decreto attuativo per la pensione anticipata dei lavoratori precoci si dispone che potranno presentare domanda di accesso al prepensionamento i lavoratori con almeno dodici mesi di contribuzione per periodi di lavoro effettivo precedenti il raggiungimento del diciannovesimo anno di età e che si trova in una delle seguenti condizioni:

  • stato di disoccupazione per licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale del contratto di lavoro e che ha esaurito da almeno tre mesi la fruizione della NASPI;
  • al momento della richiesta assiste da almeno sei mesi il coniuge, la persona in unione civile o un parente di primo grado, convivente, con handicap in situazione di gravità;
  • è riconosciuto invalido civile di grado almeno pari al 74 per cento;
  • alla data della domanda di accesso al beneficio svolge da almeno sei anni, in via continuativa, una o più delle attività gravose.

La domanda dovrà essere presentata entro il 15 luglio dai lavoratori che perfezionano i requisiti richiesti entro il 31 dicembre 2017. I precoci che perfezioneranno i requisiti negli anni seguenti dovranno presentare domanda entro il 1° marzo di ciascun anno.

Nel testo del decreto attuativo precoci pubblicato in Gazzetta Ufficiale sono indicati documenti da allegare alla domanda e come verrà formata la graduatoria degli aventi diritto alla pensione anticipata a decorrenza retroattiva dal 1° maggio 2017.

PDF - 126.8 Kb
Decreto attuativo lavoratori precoci
Scarica il testo del decreto attuativo per la pensione anticipata ai lavoratori precoci pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 16 giugno 2017

Pensioni, decreto attuativo Ape Sociale in Gazzetta Ufficiale del 16 giugno 2017. Testo e novità

Secondo quanto disposto nel decreto attuativo Ape Sociale pubblicato il 16 giugno 2017 in Gazzetta Ufficiale potranno accedere alla forma sperimentale di pensione anticipata a costo zero i soggetti iscritti all’AGO, alle forme sostitutive ed esclusive della medesima gestione separata con almeno 63 anni di età e nel rispetto dei requisiti indicati, ovvero:

  • possesso di un’anzianità contributiva di almeno 30 anni, si trova in stato di disoccupazione per licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o
  • risoluzione consensuale e ha concluso da almeno tre mesi di godere dell’intera prestazione per la disoccupazione a lui spettante;
  • possesso di un’anzianità contributiva di almeno 30 anni e al momento della richiesta assiste da almeno sei mesi il coniuge, la persona in unione civile o un parente di primo grado, convivente, con handicap in situazione di gravità. Per l’assistenza alla stessa persona con handicap in situazione di gravità è possibile conseguire una sola APE sociale;
  • possesso di un’anzianità contributiva di almeno 30 anni e riconosciuto invalido civile di grado almeno pari al 74 per cento;
  • lavoratore dipendente in possesso di un’anzianità contributiva di almeno 36 anni, che alla data della domanda di accesso all’APE sociale svolge da almeno sei anni, in via continuativa, una o più delle attività gravose.

Ai fini del perfezionamento del requisito contributivo di cui al comma 1, lettere da a) a d), si tiene conto di tutta la contribuzione versata o accreditata, a qualsiasi titolo, presso le gestioni indicate dal comma 1. I versamenti contributivi per periodi coincidenti si considerano una sola volta ai fini del diritto all’indennità

La domanda di Ape Sociale dovrà essere inviata entro il 15 luglio 2017 da coloro che perfezioneranno i requisiti indicati nel decreto attuativo entro il 31 dicembre 2017. I soggetti che verranno a trovarsi nelle predette condizioni nel corso dell’anno 2018 presentano domanda per il loro riconoscimento entro il 31 marzo 2018.

Scarica il testo del decreto attuativo pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 16 giugno 2017 per tutti i dettagli e ulteriori novità.

PDF - 124.7 Kb
Decreto attuativo Ape Sociale
Scarica il testo del decreto attuativo per la pensione anticipata Ape Sociale pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 16 giugno 2017