Nuovi voucher: come funziona la piattaforma online per intermediari e patronati

Maria Carmela Muscogiuri - Leggi e prassi

Con messaggio n. 3177/2017 l'Inps chiarisce le modalità di funzionamento della piattaforma online dei nuovi voucher che gli intermediari autorizzati e gli enti di patronato devono rispettare.

Nuovi voucher: come funziona la piattaforma online per intermediari e patronati

Con messaggio n.3177/2017 l’Inps indica la procedura che gli intermediari e i patronati devono seguire per l’utilizzo della piattaforma online al fine di poter accedere ai nuovi voucher, introdotti dall’art. 54 bis della Manovra 2017.

Secondo la novità legislativa, il datore di lavoro potrà acquisire prestazioni di lavoro occasionali secondo due diverse modalità di utilizzo: il Libretto Famiglia e il Contratto di prestazione occasionale (PrestO).

Dette tipologie di contratto di lavoro, ognuna delle quali si riferisce a diverse categorie di datori di lavoro, presenta profili di specificità in relazione all’oggetto della prestazione, alla misura minima dei compensi e dei connessi diritti di contribuzione sociale obbligatoria, nonché alle modalità di assolvimento degli adempimenti informativi verso l’Istituto.

Le prime indicazioni operative sono state fornite dall’Inps, con la circolare n. 107/2017 la quale prevede che l’intera gestione delle prestazioni occasionali retribuite con i nuovi voucher, il Libretto Famiglia e PrestO, inclusa l’erogazione del compenso ai prestatori, avviene mediante un’apposita piattaforma online predisposta dall’INPS, fruibile attraverso l’accesso al sito internet dell’Istituto - www.inps.it - al servizio "prestazioni occasionali". Ecco come funziona.

I nuovi voucher e la circolare INPS n. 107/2017: chi può iscriversi alla piattaforma online

Nella circolare INPS n. 107/2017 si legge che gli adempimenti di registrazione e di comunicazione dei dati relativi alla prestazione retribuiti con i nuovi voucher possono essere svolti:

  • direttamente dall’utilizzatore/prestatore, attraverso l’accesso alla citata piattaforma online tramite l’utilizzo delle proprie credenziali personali (PIN INPS, credenziali SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale, CNS - Carta Nazionale dei Servizi);
  • tramite il call center dell’INPS. Anche in tal caso è preliminarmente necessario che l’utente risulti in possesso delle credenziali personali.

Continua la circolare stabilendo che le operazioni di registrazione alla piattaforma online per l’attivazione dei nuovi voucher e lo svolgimento degli adempimenti informativi possono essere altresì svolte:

  • dagli intermediari di cui alla legge 11 gennaio 1979, n. 12;
  • dagli enti di patronato di cui alla 30 marzo 2001, n. 152, anche se limitatamente agli adempimenti di registrazione del prestatore e a tutti quelli relativi all’utilizzo del Libretto Famiglia.

La circolare n. 107/2017 prevedeva per il mese di luglio lo sviluppo della piattaforma online al fine di consentire l’operatività di intermediari e patronati.

E’ del 31 Luglio il messaggio n. 3177 relativo all’estensione dell’operatività agli intermediari previdenziali e all’ampliamento degli strumenti di pagamento.

Messaggio INPS n.3177/2017: come devono iscriversi i professionisti alla piattaforma online

Il messaggio INPS n. 3177/2017 fornisce indicazioni pratiche su come gli intermediari abilitati debbano svolgere le varie procedure per l’iscrizione alla piattaforma online.

Gli intermediari che intendano operare in qualità di delegati per il contratto di Prestazioni Occasionali retribuiti con i voucher potranno accedere tramite il Pin o le credenziali SPID- Sistema Pubblico di Identità Digitale, CNS- Carta Nazionale dei servizi.

Qualora non siano già in possesso di un Pin, dovranno richiederlo all’Inps.

Gli intermediari autorizzati potranno operare in nome e per conto dell’utilizzatore e/o del prestatore sulla base di apposite deleghe rese per iscritto dal delegante.

Delega all’intermediario per i nuovi voucher: quale è la procedura prevista dalla piattaforma online?

Per poter lavorare, gli intermediari necessitano della delega resa per iscritto dal soggetto per cui agiscono.

L’Inps ha a questo fine predisposto una procedura ad hoc nell’applicazione denominata “Deleghe Indirette per artigiani, commercianti, committenti, associanti, professionisti, agricoli autonomi e prestazioni occasionali”, disponibile da ieri sul sito Internet dell’Istituto.

Attraverso tale applicativo l’intermediario compilerà la delega con i dati propri e del delegante. Terminata la compilazione, l’intermediario potrà stampare la delega per la sottoscrizione da parte del delegante.

All’atto della sottoscrizione la procedura consentirà all’utente di effettuare la validazione della delega stessa mediante esplicita conferma, dichiarando così, sotto la propria responsabilità, l’avvenuta sottoscrizione da parte del delegante.

Obbligo di custodire la delega per i professionisti abilitati all’uso della piattaforma online

L’intermediario deve custodire presso di sé la delega oltre che una fotocopia di un valido documento d’identità del delegante per tutto il periodo di vigenza della stessa, nonché nei 5 anni successivi, e ad esibirla a richiesta.

Nel caso di eventuali deleghe già attivate nell’ambito della gestione datori di lavoro, queste saranno abbinate alla piattaforma telematica.

E’ tuttavia necessario confermare i relativi dati e dichiarazioni nella procedura.

Piattaforma online nuovi voucher per gli enti di Patronato

Gli enti di patronato di cui alla legge 30 marzo 2001, n. 152, possono
svolgere meno adempimenti rispetto agli intermediari sulla piattaforma online.

Il messaggio 3177/2017 chiarisce infatti che possono occuparsi dei servizi a disposizione del prestatore nella piattaforma a lui dedicata oltre che di tutti gli adempimenti relativi esclusivamente al Libretto Famiglia seppur previa acquisizione del mandato di assistenza.

Altre novità previste dal messaggio 3177/2017

Un’altra novità prevista dal messaggio 3177/2017 riguarda la possibilità di versare le somme necessarie per alimentare il c.d. portafoglio virtuale dell’utilizzatore attraverso strumenti di pagamento elettronico esclusivamente dal Portale dei Pagamenti INPS - sezione Prestazioni Occasionali, attraverso l’utilizzo delle credenziali personali dell’utilizzatore.

Il Portale dei Pagamenti INPS da accesso a tutte le modalità di pagamento elettronico “pagoPA” di Agid per l’acquisto di titoli di pagamento per Libretto Famiglia, per il versamento delle somme per il Contratto di Prestazione Occasionale e la visualizzazione e stampa delle ricevute dei pagamenti effettuati tramite PagoPA.