Dichiarazione dei redditi 2017: istruzioni e scadenza 730 e Unico

Anna Maria D’Andrea - Dichiarazione dei redditi

Dichiarazione dei redditi 2017: scadenza e istruzioni del modello 730 per i titolari di redditi da lavoro dipendente e del modello Unico - Redditi PF per i titolari di partita Iva. Ecco la guida completa.

Dichiarazione dei redditi 2017: istruzioni e scadenza 730 e Unico

Dichiarazione dei redditi 2017 la scadenza e le istruzioni per la compilazione del modello 730 e del modello Unico - Redditi PF sono state pubblicate dall’Agenzia delle Entrate. Le date da ricordare per la trasmissione della dichiarazione dei redditi sono differenti nel caso in cui si tratti di contribuenti titolari di redditi da lavoro dipendente o pensione o di lavoratori autonomi.

La stagione della dichiarazione dei redditi si è aperta il 17 aprile scorso, con la possibilità per i contribuenti di visualizzare, modificare e trasmettere il modello 730 precompilato online e il modello Unico, che a partire da quest’anno si chiamerà Modello Redditi PF 2017. Come illustrato nelle relative istruzioni, le scadenze per la trasmissione della dichiarazione dei redditi 2017 sono differenti non soltanto in base alla tipologia di contribuente ma anche nel caso in cui si scelga la trasmissione online.

Nelle istruzioni per la compilazione e la trasmissione del modello 730 e del modello Redditi PF - Unico 2017 l’Agenzia delle Entrate illustra come ogni anno quelli che sono i soggetti obbligati a presentare la dichiarazione dei redditi 2017 e chi deve utilizzare i due modelli sulla base della tipologia di reddito prodotto nel 2016.

In linea di massima presentano il modello 730 i contribuenti titolari di reddito da lavoro dipendente e i pensionati e, al contrario, il modello Unico è riservato ai contribuenti titolari di partita Iva. Ci sono tuttavia ulteriori casi e differenze da tenere a mente sulla base della tipologia di reddito da dichiarare.

Chi presenta il modello 730 e chi è obbligato a fare invece il modello Unico - Redditi PF? Di seguito tutte le istruzioni e le scadenze per la trasmissione della dichiarazione dei redditi 2017.

Dichiarazione dei redditi 2017: scadenza 730 e Unico e istruzioni

La scadenza della dichiarazione dei redditi 2017 per chi si avvale del modello 730 o Unico precompilato è differente e le date da tenere a mente cambiano anche nel caso in cui si decida di inviare il modello tramite l’ausilio di intermediari abilitati.

La scadenza della dichiarazione dei redditi 2017 è la seguente:

Dichiarazione dei redditiScadenza modello 730/2017Scadenza modello Unico - Redditi PF 2017
modello precompilato e telematico 24 luglio 2017 2 ottobre 2017
modello ordinario 7 luglio 2017 30 giugno 2017

La dichiarazione dei redditi 2017 deve essere obbligatoriamente presentata da tutti i contribuenti che nel corso del periodo d’imposta precedente hanno percepito redditi da lavoro dipendente, pensione e autonomo. Entro le scadenze previste è obbligatorio trasmettere il modello 730 o Unico che, stando alle istruzioni dell’Agenzia delle Entrate, può essere inviato sia online che in forma cartacea.

Per i contribuenti che presentano il modello 730/2017 ordinario la scadenza del 7 luglio si posticipa al 24 luglio nel caso in cui il Caf o il commercialista trasmetta entro la scadenza naturale almeno l’80% delle dichiarazioni dei redditi dei contribuenti a proprio carico.

Per quanto riguarda i contribuenti obbligati a trasmettere il modello Unico - Redditi PF 2017 l’invio dovrà avvenire esclusivamente in modalità telematica entro la scadenza del 2 ottobre; la scadenza naturale, precisiamo, è fissata al 30 settembre che tuttavia cadendo di sabato posticipa il termine ultimo al lunedì successivo. L’invio del modello Unico in modalità cartacea è ammesso soltanto in specifici casi e in questo caso la consegna presso gli uffici postali dovrà avvenire entro la scadenza ultima del 30 giugno 2017.

Dichiarazione dei redditi 2017: istruzioni modello 730 o Unico e novità

Una delle grandi novità degli ultimi anni che interessa sia i contribuenti che presentano il modello 730 che il modello Unico è la dichiarazione dei redditi precompilata, ormai arrivata al suo terzo compleanno nonostante le grosse difficoltà tecniche lamentate dai contribuenti.

Secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate sono sempre più i contribuenti che presentano il modello 730 precompilato; maggiori difficoltà riscontrate invece dai soggetti tenuti a presentare il modello Unico, i quali nella maggior parte dei casi si avvalgono dell’ausilio di commercialisti o Caf.

Qualsiasi sia la modalità di trasmissione della dichiarazione dei redditi 2017 tutti i titolari di redditi soggetti all’imposizione fiscale sono tenuti a presentare il modello 730/2017 o Unico - Redditi PF 2017, eccetto i casi di esenzione elencati nelle istruzioni dell’Agenzia delle Entrate.

In ogni caso si ricorda che anche i soggetti esonerati dall’obbligo di presentazione possono presentare la dichiarazione dei redditi qualora nel corso del periodo d’imposta precedente abbiano sostenuto spese detraibili o deducibili, per le quali si ha diritto al rimborso d’imposta.

Ma quali sono i contribuenti obbligati a trasmettere il modello 730/2017 e chi invece dovrà inviare il modello Unico - Redditi PF 2017? Ecco quali sono le differenze.

Dichiarazione dei redditi 2017: chi presenta il modello 730

Il modello 730/2017 è la dichiarazione dei redditi dei contribuenti fiscalmente residenti in Italia che nel corso del 2016 hanno percepito redditi da lavoro dipendente o reddito da pensione.

Secondo le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate ed entro la scadenze sopra indicata il modello 730 è la dichiarazione dei redditi che nel 2017 deve essere obbligatoriamente trasmessa dai soggetti titolari di:

  • redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati;
  • redditi dei terreni e dei fabbricati;
  • redditi di capitale;
  • redditi di lavoro autonomo senza partita Iva (come prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente);
  • redditi diversi (es. di terreni e fabbricati situati all’estero);
  • alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata, indicati nella sezione II del quadro D.

Per tutte le istruzioni sulla compilazione del modello 730/2017 i lettori possono far riferimento alla guida completa e aggiornata.

Dichiarazione dei redditi 2017: chi presenta il modello Unico - Redditi PF

La dichiarazione dei redditi con il modello Unico - Redditi PF 2017 deve essere presentata dai contribuenti che nel corso dell’anno d’imposta precedente hanno percepito:

  • redditi d’impresa;
  • redditi di lavoro autonomo per i quali è necessaria la partita Iva;
  • redditi diversi non dichiarabili con modello 730;
  • plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate o derivanti dalla cessione di partecipazioni non qualificate in società residenti in Paesi o territori a fiscalità privilegiata, i cui titoli non sono negoziati in mercati regolamentati;
  • redditi provenienti da "trust", in qualità di beneficiario nell’anno precedente e/o in quello di presentazione della dichiarazione non risultano residenti in Italia;
  • devono presentare anche una delle dichiarazioni: Iva, Irap, Modello 770;
  • devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

Trasmettono il modello Unico - Redditi PF anche i contribuenti tenuti alla presentazione del modello 730 che tuttavia devono compilare alcuni quadri del modello Redditi PF, come come il quadro RW - Investimenti all’estero e/o attività estere di natura finanziaria - monitoraggio - Ivie/Ivafe.

Come specificato precedentemente, il modello Redditi PF 2017 - Unico deve essere trasmessa esclusivamente in modalità telematica entro la scadenza del 2 ottobre. Possono presentare il modello Unico cartaceo entro il 30 giugno i soggetti che:

  • presentano la dichiarazione dei redditi 2017 per conto di contribuenti deceduti;
  • sono tenuti a presentare dichiarazione dei redditi con modello 730 ma che non possono presentarlo;
  • devono dichiarare redditi o comunicare dati utilizzando i relativi quadri del modello Unico (RM, RT, RW).

Tutti i dettagli, le istruzioni sulla compilazione e le regole specifiche sono contenute nella guida al modello Redditi PF 2017 che si invita a consultare per conoscere tutte le informazioni necessarie.