Contributi Inps - ex Inpdap 2017: causali versamento modello F24 e F24 EP

Redazione - Dichiarazioni e adempimenti

L'Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 40/E del 29 marzo 2017 ha istituito le causali da utilizzare per il versamento con modello F24 e F24 EP dei contributi Inps - ex Inpdap 2017.

Contributi Inps - ex Inpdap 2017: causali versamento modello F24 e F24 EP

Contributi Inps - ex Inpdap 2017, l’Agenzia delle Entrate ha istituito le causali contributo per la riscossione dei contributi degli Enti pubblici.

I contributi per gli iscritti alla gestione separata Inps ex Inpdap possono essere versati con modello F24 o F24 EP utilizzando le causali e le indicazioni delle Entrate fornite con la pubblicazione della risoluzione n. 40/E del 29 marzo 2017.

Ecco di seguito le causali contributo da utilizzare con modello F24 e F24 EP (Enti pubblici) e le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate per la compilazione e per il versamento dei contributi Inps - ex Inpdap 2017.

Contributi Inps - ex Inpdap 2017: causali versamento modello F24 e F24 EP

Il versamento dei contributi per gli iscritti alla gestione Inps - ex Inpdap dovrà essere effettuata utilizzano il modello F24 o F24 EP avvalendosi delle seguenti causali contributo istituite dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 40/E:

  • “P910” denominata “Contribuzione Cassa Unica del credito - Pensionati
    aderenti di cui al DM 45/2007”;
  • “P169” denominata “CASSA CTPS – Contributi da note di rettifica”;
  • “P269” denominata “CASSA CPDEL – Contributi da note di rettifica”;
  • “P369” denominata “CASSA CPI – Contributi da note di rettifica”;
  • “P469” denominata “CASSA CPUG – Contributi da note di rettifica”;
  • “P569” denominata “CASSA CPS – Contributi da note di rettifica”;
  • “P669” denominata “CASSA INADEL – Contributi da note di rettifica”;
  • “P769” denominata “CASSA ENPAS – Contributi da note di rettifica”;
  • “P869” denominata “CASSA ENPDEP – Contributi da note di rettifica”;
  • “P969” denominata “CASSA Unica del credito – Contributi da note di
    rettifica”.

Ai fini della compilazione del modello F24 o modello F24 Enti pubblici l’Agenzia delle Entrate ha inoltre specificato le regole e gli elementi identificativi da inserire al fine del versamento dei contributi per gli iscritti alla gestione Inps - ex Inpdap 2017.

Contributi Inps - ex Inpdap 2017 con modello F24. Ecco come compilarlo

Per la compilazione del modello F24 e il versamento dei contributi Inps - ex Inpdap bisognerà inserire:

  • nel campo “codice ente”, il codice 0003;
  • nel campo “codice sede”, la sigla provincia della sede provinciale/territoriale INPS - gestione ex INPDAP, desumibile dalla “Tabella T2 – sigla delle province italiane”, pubblicata sul sito internet dell’Agenzia delle entrate;
  • nel campo “codice posizione”, nessun valore;
  • nel campo “periodo di riferimento da mm/aaaa a mm/aaaa”, il mese e l’anno di inizio e fine competenza del contributo, nel formato “MM/AAAA”.

Le causali contributo nel modello F24 dovranno essere inserite nella sezione “Altri enti previdenziali e assicurativi” (secondo riquadro), in corrispondenza esclusivamente della colonna “importi a debito versati”.

Contributi Inps - ex Inpdap 2017 con modello F24 EP (Enti pubblici). Ecco come compilarlo

Per quanto riguarda la compilazione del modello F24 EP (Enti pubblici) le causali contributo dovranno invece essere inserite in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”.

Nel modello F24 Enti Pubblici bisognerà indicare:

  • nel campo “sezione”, la lettera “Q”;
  • nel campo “codice”, la sigla provincia della sede provinciale/territoriale INPS-gestione ex INPDAP, desumibile dalla “Tabella T2 – sigla delle province italiane”, pubblicata sul sito internet dell’Agenzia delle entrate;
  • nel campo “estremi identificativi” (formato da 17 caratteri), i dati in base alle istruzioni fornite dall’Istituto;
  • nel campo “riferimento A”, il mese e l’anno di inizio competenza del contributo, nel formato “MM/AAAA”;
  • nel campo “riferimento B”, il mese e l’anno di fine competenza del contributo, nel formato “MM/AAAA”.