Agenzia delle Entrate, concorso per 403 dirigenti annullato. Nuovo bando nel 2017?

Alessio Mauro - Pubblica Amministrazione

Concorso Agenzia delle Entrate per 403 dirigenti annullato dopo la sentenza del Tar del Lazio. Previsto un nuovo bando nel 2017? Ecco tutte le novità.

Agenzia delle Entrate, concorso per 403 dirigenti annullato. Nuovo bando nel 2017?

Agenzia delle Entrate, non ci sarà il concorso per assumere 403 dirigenti, bandito nel 2014 e rinviato al 5 maggio 2017, almeno stando alle ultime notizie e al provvedimento pubblicato dalle Entrate con il quale viene annullata la selezione pubblica.

Il travagliato iter del concorso Agenzia delle Entrate per l’assunzione di dirigenti arriva ad una fine, anche se non è certo quella sperata: dopo la sentenza del Tar del Lazio del del 20 settembre 2016 il provvedimento cautelativo pubblicato dall’Agenzia delle Entrate il 15 marzo 2017 blocca definitivamente il concorso previsto per il 2017 e quindi le nuove assunzioni per 403 dirigenti all’interno dell’Agenzia delle Entrate.

Stessa sorte che, almeno stando a quanto comunicato ad oggi, non dovrebbe riguardare il concorso per l’assunzione di funzionari, per il quale è attesa la pubblicazione del bando nei prossimi mesi e al quale potranno accedere i laureati in Giurisprudenza, Economia e Commercio o Scienze politiche.

Sono tre le motivazioni con le quali il Tar del Lazio, a seguito del ricorso presentato dal sindacato Dirpubblica, ha bloccato il concorso Agenzia delle Entrate per assumere dirigenti e che hanno portato alla pubblicazione del provvedimento cautelare che annulla definitivamente il concorso previsto per l’assunzione di 403 dirigenti.

Un nuovo bando potrebbe però essere pubblicato entro la fine del 2017: secondo quanto previsto dal Milleproroghe il 31 dicembre è il termine ultimo entro cui portare a termine le assunzioni a concorso all’interno della Pubblica Amministrazione, in seguito alla pronuncia del 2015 della Corte Costituzionale con la quale si dichiarava l’illegittimità delle assunzioni discrezionali per cariche dirigenziali nelle Agenzie fiscali.

Perché è stato bloccato il concorso dell’Agenzia delle Entrate per l’assunzione di dirigenti, ci sarà un nuovo bando nel 2017? Ecco tutti i dettagli dell’intricato iter per l’assunzione di dirigenti e funzionari all’Agenzia delle Entrate.

Agenzia delle Entrate, concorso dirigenti annullato. Nuovo bando nel 2017?

Arriva alla fine il complicato iter del concorso Agenzia delle Entrate per l’assunzione di 403 dirigenti. Data e sedi dell’esame sarebbero dovute esser pubblicate il prossimo 5 maggio 2017, dopo ben 12 rinvii. Un concorso previsto dal 2014 e per il quale il 31 dicembre 2017 è il termine ultimo ma che dopo il ricordo del sindacato Dirpubblica e la sentenza del Tar del Lazio lascia i candidati in sospeso.

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento con il quale si annulla il concorso bandito nel 2014 e per il quale si attendeva la pubblicazione delle date d’esame a maggio, ha in ogni caso in programma un nuovo concorso da indire secondo criteri e modalità di selezione indicati con un Dpcm. Senza precise indicazioni istituzionali non ci sarà la selezione dei 403 dirigenti mentre risulta ancora in atto la procedura per la selezione di funzionari.

Perché è stato bloccato il concorso per l’assunzione di dirigenti all’Agenzia delle Entrate? Si tratta di una battaglia portata avanti dal sindacato Dirpubblica e arrivata a termine con la sentenza del Tar del Lazio n. 9846/2016 depositata lo scorso 20 settembre. Quota riserva per personale interno troppo elevata, criteri di valutazione che avrebbero favorito i dirigenti nominati senza esame e mancanza di posti riservati ai candidati che hanno frequentato il corso-concorso selettivo della Scuola nazionale dell’amministrazione.

Il bando per l’assunzione di 403 dirigenti sarebbe dovuto esser preceduto da un Decreto del presidente del Consiglio dei ministri per l’individuazione dei titoli valutabili e dei punteggi da assegnare per l’accesso alla carica dirigenziale; in mancanza di tali indicazioni, secondo il Tar del Lazio, le amministrazioni non possono in ogni caso disciplinare da sé criteri, titoli e punteggi per la procedura concorsuale.

A fronte di un iter tanto travagliato e alla pronuncia del Tar del Lazio, seguita dalla mancata adozione del Dpcm richiesto, l’Agenzia delle Entrate ha definitivamente annullato la procedura per l’assunzione dei 403 dirigenti. Stessa sorte che non spetta, invece, al concorso per i funzionari.

Sta di fatto che entro il 31 dicembre 2017 dovrà essere messo a punto un nuovo bando, questo almeno quello che la stessa Agenzia delle Entrate ha specificato con il provvedimento del 15 marzo.

Concorso dirigenti Agenzia delle Entrate: nuovo bando entro il 31 dicembre 2017

L’Agenzia delle Entrate annulla in autotutela in concorso per l’assunzione di 403 dirigenti, poiché:

nell’attuale contesto operativo di grave e concreta difficoltà per la carenza di dirigenti, l’Agenzia ritiene prevalente assicurare il superiore interesse pubblico della continuità operativa e del regolare funzionamento delle strutture e, quindi, il conseguimento delle funzioni istituzionali definite dalle recenti normative di riforma fiscale che richiedono un particolare e straordinario impegno non solo nelle consuete attività, ma anche sul fronte dell’attivazione di forme più evolute di controllo e di maggiore qualità dei servizi erogati al fine di innalzare il livello di adempimento spontaneo

Bando annullato e nuovo concorso previsto entro il 31 dicembre 2017 ma soltanto previa emanazione del Dpcm che dovrà stabilire requisiti d’accesso e modalità selettive per il conferimento dell’incarico ai 403 dirigenti.

Secondo quanto previsto dal Decreto Milleproroghe il concorso dovrà essere portato a termine entro il 31 dicembre 2017 e pertanto è atteso nei prossimi mesi un nuovo bando di concorso per l’assegnazione dei 403 incarichi dirigenziali, così come previsto nel lontano 2015 dalla Corte Costituzionale; i tempi sono stretti ed è già nell’aria la possibilità che il concorso sarà rinviato ancora una volta.