Bonus mobili 2018: possibile proroga nella Legge di Bilancio anche per giovani coppie

Bonus mobili 2018: proroga possibile con la Legge di Bilancio. A richiederla è stata FederlegnoArredo: sono stati 860 mila i contribuenti che ne hanno beneficiato, con effetti positivi per le aziende del settore.

Bonus mobili 2018: possibile proroga nella Legge di Bilancio anche per giovani coppie

Bonus mobili 2018: proroga possibile per la detrazione prevista per chi acquista mobili a seguito di interventi di ristrutturazione e per le giovani coppie che comprano casa.

A richiedere di intervenire per prorogare la detrazione con la prossima Legge di Bilancio 2018 è stata FederlegnoArredo, a fronte dei dati positivi sulla fruizione dell’agevolazione tra il 2016 e il 2017.

Oltre ad estendere il bonus per acquisti legati a lavori di ristrutturazione, è stato richiesto di inserire nuovamente il bonus mobili giovani coppie, scaduto il 31 dicembre 2016 per acquisti di nuove case a partire dal 2015.

Sono stati ben 860 mila i contribuenti che hanno beneficiato della detrazione Irpef prevista in caso di acquisto di mobili nuovi: il bonus ha avuto effetti più che positivi non soltanto per le aziende del settore ma anche per i contribuenti.

Proprio per questo è da più fronti che avanza la richiesta di proroga del bonus mobili con la Legge di Bilancio 2018: come noto, per chi effettua lavori di ristrutturazione sarà possibile richiederlo fino al 31 dicembre 2017, mentre le giovani coppie dovranno attendere ulteriori novità per capire se sarà possibile beneficiare della detrazione del 50% Irpef in caso di acquisti finalizzati ad arredare una nuova casa.

Bonus mobili 2018: possibile proroga nella Legge di Bilancio anche per giovani coppie

Bonus mobili nella Legge di Bilancio 2018: la nota pubblicata da FederlegnoArredo chiede apertamente una proroga al Governo, in vista della scadenza per beneficiare della detrazione Irpef del 50% per acquisti legati ad interventi di ristrutturazione effettuati a partire dal 2016.

Novità che potrebbe riguardare anche il bonus mobili giovani coppie, introdotto a partire dagli acquisti effettuati nel 2015 e scaduto lo scorso 31 dicembre 2016: nessuna proroga, con la scorsa Legge di Bilancio per coniugi o conviventi more uxorio di età non superiore ai 35 anni.

Il motivo per il quale viene richiesta una nuova proroga del bonus mobili al 2018 sono i dati più che positivi che hanno riguardato il settore arredo nell’ultimo biennio: gli italiani hanno speso un totale di 187 milioni di euro, per una spesa pro capite di circa 7.200 euro per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, il tutto beneficiando della detrazione Irpef del 50%.

Una situazione simile anche per il bonus ristrutturazioni, per il quale al momento non si hanno notizie di proroghe o ulteriori misure.

La richiesta di FederlegnoArredo è in linea con l’interesse che molti cittadini stanno mostrando negli ultimi giorni: ci sarà il bonus mobili anche nel 2018? E quali saranno le misure introdotte al fine di agevolare le giovani coppie e le nuove famiglie? Non solo la proroga della detrazione: la richiesta è anche quella di rivedere il limite di spesa, attualmente fissato a 10.000 euro.

Bonus mobili e giovani coppie 2018: cos’è e quali sono le spese agevolate?

Il bonus mobili è la detrazione riconosciuta a chi acquista mobili ed elettrodomestici per immobili oggetto di ristrutturazione edilizia.

Per il 2017 è confermato che tra i requisiti richiesti per beneficiare dell’importo vi è l’aver effettuato lavori di ristrutturazione edilizia o manutenzione dell’immobile.

Il bonus mobili 2017 non è da confondere con l’altra agevolazione riconosciuta di diritto a chi acquista nuovi arredi: si tratta del bonus mobili giovani coppie rivolta ai contribuenti di età non superiore ai 35 anni che acquistano e arredano una nuova abitazione.

Con la Legge di Bilancio 2017 il bonus mobili è stato prorogato per tutto l’anno in corso esclusivamente se legato a lavori di ristrutturazione e per acquisti effettuati entro il 31 dicembre.

L’importo massimo per il quale sono riconosciute le agevolazioni fiscali è di 10.000 euro di spesa, per i quali si avrà diritto alla detrazione Irpef del 50%; le agevolazioni sono riconosciute sia per l’acquisto di mobili nuovi che per l’acquisto di elettrodomestici di classe non inferiore alla A+; la detrazione è ammessa anche per l’acquisto di forni di classe A.

Per ulteriori dettagli si consiglia di consultare la guida completa al bonus mobili 2017.