Bonus 85 euro dipendenti pubblici anche per le forze dell’ordine?

Diego Denora - Forze armate

Dipendenti pubblici e forze dell’ordine ottengono l’avvio al rinnovo dei contratti nazionali. Leggi come insegnanti, amministrativi e forze dell’ordine usufruiranno del bonus fiscale.

Bonus 85 euro dipendenti pubblici anche per le forze dell'ordine?

Dopo sette anni di attese, siglato l’accordo sul contratto nazionale dei dipendenti pubblici: il segretario Cgil Camusso sottolinea come questo sia “l’atto che serve a sbloccare la partenza dei contratti nazionali di lavoro”.

Non la firma degli stessi ma un esplicito sforzo da parte del governo di superare il precariato esistente nella pubblica amministrazione. Addio alla Legge Brunetta dunque, nonché a quelle parti della Legge 107 “La buona scuola” in cui la contrattazione restava bloccata.

L’accordo, ottenuto dopo ore di trattativa, anticipa la sfida del 4 dicembre: il premier Matteo Renzi sembra voler battere il martello sull’incudine del rinnovamento. Malgrado la dovuta cautela delle forze sociali, il segretario Cisl Furlan sembra fiducioso: il cambiamento vedrà un maggior riconoscimento della professionalità, con una minore ingerenza della legge sulla contrattazione.

I contratti pubblici verranno riformati nei nuovi 4 comparti della PA (precedentemente 11, oggi si dividono in Funzioni centrali, Funzioni locali, Istruzione e della ricerca, Comparto della Sanità) con attenzione particolare a quelle categorie deboli che hanno sofferto di più la crisi, ridefinendo il rapporto di lavoro ed evitando penalizzazioni relative a precedenti bonus.

Bonus 85 euro per rinnovo dipendenti pubblici e bonus di diritto

L’aumento di 85 euro in busta paga figura tra i nodi essenziali della trattativa. I circa 800 mila che già usufruiscono del bonus fiscale di 80 euro, stando alle parole dei leader sindacali, non verranno penalizzati: l’aumento non pregiudicherà chi già ha diritto al precedente incentivo, si otterranno entrambi.

È stata inoltre confermata la disponibilità finanziaria a copertura delle manovre nel prossimo anno: assunzioni nelle forze di Polizia, Vigili del fuoco, agenzie fiscali, statali ed enti pubblici economici e non economici. Riguardo ai dipendenti di pubblica sicurezza: che sorte avranno le forze dell’ordine? E i Carabinieri?

Bonus 85 euro e dubbi per forze dell’ordine: e i carabinieri?

Il riordino delle carriere era stato preannunciato, tuttavia è poco esplicito in che modo e in quanta parte le forze dell’ordine rientreranno nel disegno dell’aiuto fiscale. Se osserviamo l’Art. 52 del Disegno di Legge di Bilancio 2017, presentato dal ministro Padoan il 29 Ottobre 2016, la situazione non è esplicita.

Come sottolinea Gianluca Taccalozzi (Delgato Co.Ce.R Guardia di Finanza):

la quantificazione complessiva delle stesse risorse e la quantificazione della quota di pertinenza del comparto sicurezze e difesa è però rinviata ad un successivo d.p.c.m.

In pratica, non si riesce a distinguere quali fette di torta-fondo spettino alle singole aree interne al primo comparto.

Sollevato il dubbio, possiamo soltanto attendere ulteriori sviluppi. Indagheremo.