Gestione Inps artigiani e commercianti: avvisi bonari contributi maggio 2017 in arrivo

Redazione - Dichiarazioni e adempimenti

Gestione Inps artigiani e commercianti: avvisi bonari sui contributi di maggio 2017 in arrivo. Saranno disponibile all'interno del Cassetto Previdenziale.

Gestione Inps artigiani e commercianti: avvisi bonari contributi maggio 2017 in arrivo

Avvisi bonari sui contributi di maggio 2017 in arrivo per gli iscritti alla Gestione Inps artigiani e commercianti: lo comunica l’Istituto di Previdenza con il messaggio n. 3005 del 19 luglio 2017.

Gli avvisi bonari sui contributi previdenziali Inps dovuti entro la scadenza del 16 maggio 2017 saranno pubblicati sul Cassetto Previdenziale Artigiani e Commercianti e contestualmente verranno inviati tramite mail agli iscritti alla Gestione separata Inps che hanno fornito il proprio indirizzo e ai loro intermediari.

Artigiani e commercianti, qualora avessero già pagato i contributi dovuti entro la scadenza di maggio 2017, potranno comunicarlo all’Inps accedendo alla sezione Comunicazione bidirezionale - Comunicazioni - Invio quietanza di versamento del Cassetto Previdenziale.

Il mancato pagamento dei contributi Inps dovuti da artigiani e commercianti dopo l’invio dell’avviso bonario verrà successivamente richiesto con avviso di addebito con valore esecutivo.

Gestione Inps artigiani e commercianti: avvisi bonari contributi maggio 2017 in arrivo

I contribuenti iscritti alla Gestione separata Inps artigiani e commercianti versano i contributi previdenziali 2017 dovuti sul minimale in quattro scadenze: entro il 16 maggio, 21 agosto, 16 novembre 2017 e 16 febbraio 2018.

Gli avvisi bonari dell’Inps che saranno inseriti all’interno del Cassetto Previdenziale di artigiani e commercianti riguardano il pagamento della prima rata dei contributi minimi dovuti per il 2017.

Accedendo al Cassetto Previdenziale sarà possibile anche comunicare all’Inps l’eventuale avvenuto pagamento della prima rata dei contributi minimi entro la scadenza del 16 maggio 2017, seguendo la procedura già sopra specificata.

Per il calcolo dei contributi Inps si ricorda che le aliquote da applicare sono pari al 23,55% per gli artigiani e del 23,64% per i commercianti. Il reddito minimale per il 2017, comunicato con la circolare Inps n. 22/2017 è pari a 15.548 euro e pertanto anche i contribuenti che dichiarano nell’anno un reddito inferiore al minimale saranno comunque tenuti a versare i contributi minimi obbligatori.

I contributi minimi Inps 2017 sono pari a 3.661,55 euro per gli artigiani e 3.675,55 per i commercianti ai quali si aggiungono 7,44 euro a titolo di contributo di maternità. L’importo è da dilazionare in quattro rate nelle scadenze sopra indicate.

Gestione Inps artigiani e commercianti: calcolo, aliquote e scadenze contributi 2017

Oltre ai contributi Inps dovuti sul minimale, gli iscritti alla Gestione Separata artigiani e commercianti pagano i contributi sul reddito eccedente entro i termini previsti per il versamento dell’Irpef a titolo di saldo 2016, primo e secondo acconto 2017.

Per tutte le regole su calcolo, aliquote e scadenze dei contributi per gli iscritti alla Gestione Inps artigiani e commercianti i lettori possono far riferimento alla guida aggiornata al 2017.