Abilitazione TFA insegnamento 2017: il dottorato è equiparato?

Abilitazione TFA insegnamento 2017: il dottorato è equiparato?

Diego Denora - Scuola

TFA: l'abilitazione per l'insegnamento 2017 come si consegue? Il dottorato è equiparato al TFA? Ecco le novità dopo le deleghe alla riforma della scuola.

Abilitazione all’insegnamento 2017: il dottorato è equiparato? Il TFA sembra l’unica strada possibile per i nuovi insegnanti di domani, eppure si discute se rendere equiparato anche il dottorato di ricerca. Cosa prevede la normativa?

L’abilitazione attualmente si consegue tramite TFA, che vedrà un concorso bandirsi nei prossimi mesi (fermo restando che la proposta venga accettata dal MIUR). La riforma della scuola, tuttavia, ha già previsto un nuovo sistema di reclutamento per gli insegnanti.

L’insegnamento nel 2017 sembra la strada più ardua da percorrere, soprattutto per chi ha cominciato la carriera da ricercatore, frequentando un dottorato di ricerca e magari conseguendolo. Il dottorato sarà equiparato all’abilitazione con TFA? Vediamo cosa prevede l’attuale regolamento.

Abilitazione insegnamento 2017: il dottorato è equiparato?

L’abilitazione all’insegnamento tramite TFA o dottorato equiparato? La discussione sul tema è piuttosto accesa: molti ricercatori e docenti hanno più volte insistito sul valore del percorso accademico, giudicato superiore al tirocinio formativo attivo.

Il dottorato è effettivamente il più alto grado di istruzione previsto dal MIUR: sono in molti a chiedersi se per i ricercatori sia necessaria una abilitazione all’insegnamento tramite TFA o altro percorso formativo. Lo studio non porta solo titoli ma anche competenze.

Il TFA e il dottorato, inoltre, corrispondono anche ad un impegno diverso tradotto in anni di studio: se per il primo sono previsti solo 12 mesi di tirocinio e studio teorico, il secondo conta ben 3 anni di ricerca (di cui un periodo da svolgersi all’estero).

Abilitazione insegnamento 2017: il dottorato e il TFA

L’abilitazione all’insegnamento tramite dottorato risolverebbe molti problemi per chi non ha sostenuto il TFA ma ne creerebbe molti altri riguardo a punteggi e graduatorie. Attualmente la normativa non sembra prevedere il titolo come equiparato.

Il TFA, inoltre, è stato superato dal nuovo metodo di reclutamento esposto dalla riforma Buona Scuola, contenuta nella Legge 107/2015; metodo che partirà nei prossimi anni.

Il dottorato, quindi, malgrado superiore per grado, impegno e valore concreto, non sarà equiparato all’abilitazione tramite TFA. In Europa il discorso è inverso, esso dà opportunità di insegnamento ma il MIUR sembra non aver recepito la novità. Attendiamo ulteriori sviluppi.

Iscriviti alla nostra newsletter


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03