Pensioni ultime notizie: Inps avvia controlli all’estero su accertamento esistenza in vita

Pensioni ultime notizie: al via controlli Inps con novità per pensionati all'estero. Da settembre verifiche per attestazione esistenza in vita. News dal messaggio 3378/2017.

Pensioni ultime notizie: Inps avvia controlli all'estero su accertamento esistenza in vita

In materia di pensioni ultime notizie sono state fornite dall’Inps per i pensionati residenti all’estero. Il messaggio 3378/2017 reca infatti novità per l’attestazione dell’esistenza in vita, con modalità, istruzioni e casi di esenzione.

La procedura per la verifica Inps 2017/2018 sarà gestita da Citibank, che provvederà ad inviare delle lettere con novità per pensionati sulla gestione dell’attestazione per la rata delle pensioni. Dalle notizie pensioni dall’Istituto sono anche previsti casi di esenzione dall’attestazione.

Ecco il testo del messaggio Inps 3378/2017 pdf con le istruzioni per l’attestazione dell’esistenza in vita per pensionati all’estero:

PDF - 704.7 Kb
Messaggio Inps 3378/2017 per attestazione esistenza in vita
Clicca sull’icona per visualizzare e scaricare il messaggio Inps n. 3378 del 30 agosto 2017.

Pensioni ultime notizie: Inps avvia controlli all’estero su accertamento esistenza in vita

Le procedure di controllo, come indicato dalle ultime notizie pensioni dal messaggio Inps 3378/2017, saranno strutturate in 2 fasi con date differenti. Tale suddivisione, secondo le notizie pensioni dall’Inps, permetterà di limitare i disagi “legati alle condizioni climatiche o sociali” dei Paesi di residenza.

Ecco come avverranno i controlli secondo le news pensioni fornite dall’Istututo sulle due fasi della verifica:

FasePeriodoPensionati residenti in:
1° fase settembre 2017-febbraio 2018 Africa, Australia (Oceania) ed Europa, ad esclusione dei Paesi Scandinavi, dei Paesi dell’Est Europa e degli Stati limitrofi.
2° fase febbraio 2018-luglio 2018 Sud America, Centro America, Nord America, Asia, Estremo Oriente, Paesi Scandinavi, i Paesi dell’Est Europa e Paesi limitrofi.

Per una verifica della classificazione del Paese di residenza del pensionato all’estero è possibile consultare l’allegato n.1 con novità Inps presente qui sotto:

Word - 75 Kb
Allegato n.1, messaggio Inps 3378/2017
Clicca sull’icona per scaricare o visualizzare l’allegato n.1 al messaggio Inps 3378/2017

L’Inps fa sapere come le comunicazioni verranno inviate a settembre 2017 (febbraio 2018 per la 2° fase). Le novità su pensioni in merito indicano come, per chi non farà pervenire l’attestazione entro i primi giorni di gennaio 2018 (giugno 2018), la rata di febbraio 2018 (luglio 2018) sarà erogata in contanti presso gli sportelli della Western Union.

Se tale somma non dovesse essere riscossa, il pagamento delle pensioni sarà sospeso dal mese successivo.

Pensioni ultime notizie: modalità di attestazione in vita Inps per prima fase

Le novità pensioni Inps dal messaggio 3378/2017 descrivono anche come si svolgerà l’accertamento per la prima fase della verifica. Al pensionato verrà inviata una lettera personalizzata con un modulo d’attestazione. Le novità 2017 segnalano come tale modulo dovrà essere riconsegnato entro il 5 gennaio 2018.

Se ciò non dovesse avvenire, come ricordato in precedenza, si dovrà procedere alla riscossione della rata di febbraio 2018 presso gli sportelli della Western Union.

Le modalità di attestazione dell’esistenza in vita Inps sono dunque le seguenti:

  • modalità cartacea, con la documentazione inviata alla casella postale PO Box 4873, Worthing BN99 3BG, United Kingdom, controfirmato da un ‘testimone accettabile’ (come un rappresentante di un’Ambasciata o Consolato Italiano o un’Autorità
    locale abilitata);
  • portale web Citibank;
  • riscossione presso Western Union: per chi ha ricevuto il modulo cartaceo la riscossione di almeno una delle rate entro il termine di restituzione dell’attestazione costituirà valida prova di esistenza in vita, sollevando il pensionato dall’invio del modulo cartaceo a Citibank.

Per assistenza è possibile richiedere notizie al Servizio Clienti Citibank secondo le modalità indicate nel messaggio 3378/2017 da parte di pensionati, operatori di Consolati, delegati o procuratori. Restano confermati i canali consueti per Patronati e Strutture territoriali Inps.

Ulteriore possibilità è data dal Servizio Automatico Interattivo di Citibank, raggiungibile ai numeri indicati sul sito della Banca, attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno. Con esso è possibile verificare la fase di validazione dell’attestazione di esistenza in vita.

Pensioni ultime notizie: esclusioni dall’attestazione esistenza in vita Inps

In un’ottica di razionalizzazione della pratica per l’accertamento dell’esistenza in vita per pensionati all’estero, le ultime notizie pensioni dall’Inps hanno individuato dei casi di esenzione dalla presentazione dell’attestato. Tali sono, secondo le novità del messaggio 2278/2017, coloro che sono ricompresi nelle seguenti casistiche:

  • pensionati che riscuotono, annualmente, pensioni di importo mensile inferiore a 10 euro (con verifica ogni 2 anni);
  • titolari di pensioni con prestazioni anche a carico della tedesca Deutsche Rentenversicherung (DRV) e dello svizzero Ufficio Centrale di Compensazione (UCC) e per i quali vengono scambiate informazioni;
  • beneficiari che hanno riscosso la pensione personalmente agli sportelli di Western Union nei mesi di maggio-giugno 2017 (1° fase) o novembre-dicembre 2017 (2° fase);
  • beneficiari che, di propria iniziativa, hanno fornito a Citibank una valida attestazione/certificazione di esistenza in vita con data recente e quelli per i quali le
    strutture territoriali INPS hanno comunicato alla Banca, tramite la procedura Comunicazioni Certificate Citibank, di aver ricevuto una valida prova dell’esistenza in vita nell’imminenza dell’avvio della verifica.