Pensioni, Quattordicesima: nuovi importi e beneficiari. Ecco cosa cambia

Pensioni, Quattordicesima: nuovi importi e beneficiari. Ecco cosa cambia

Chiara Troncarelli - Pensioni

La riforma pensioni ha cambiato anche le regole sulla Quattordicesima. Ecco a chi spetta, quanto si prende e cosa cambia a partire dal 2017 con la nuova Quattordicesima.

Riforma pensioni: tra gli interventi sulla riforma pensioni che cambieranno il sistema previdenziale italiano le ultime novità riguardano anche la Quattordicesima.

La Quattordicesima mensilità secondo la normativa vigente viene erogata attualmente a circa 2 milioni di persone che hanno i requisiti anagrafici e di reddito previsti dalla legge: almeno 64 anni di età e un reddito annuo non superiore a 9.786,86 €.

Le novità sulla Quattordicesima sono contenute nella legge di bilancio che il Governo ha da poco formulato e ruotano attorno a due passaggi chiave:

  • aumento del 30% dell’importo erogato a titolo di Quattordicesima;
  • estensione della platea di pensionati che ricevono la Quattordicesima.

Queste novità sull’aumento ed estensione della Quattordicesima sono state concordate e formalizzate da Governo e sindacati nel verbale sottoscritto il 28 settembre 2016 e sono state inserite di conseguenza nella legge di bilancio 2017, che destina ben 600 milioni per l’attuazione di questa misura.

Per conoscere tutte le novità sulla previdenza italiana, leggi anche:
Riforma Pensioni: tutte le novità 2017. La guida completa

Pensioni: che cos’è la Quattordicesima?

La Quattordicesima mensilità è un importo annuale che viene erogato dall’Inps ai pensionati a basso reddito in aggiunta alla pensione mensilmente erogata.

La Quattordicesima spetta ai soggetti pensionati che abbiano compiuto i 64 anni di età e che non abbiano redditi personali superiori a 1,5 dell’importo annuale previsto per il trattamento minimo pensionistico Inps.

Come noto, la Quattordicesima mensilità viene erogata dall’Inps con le pensioni di luglio.

Pensioni, novità Quattordicesima: aumento del 30% dell’importo

La Quattordicesima viene normalmente erogata nel mese di luglio a circa 2 milioni di pensionati i quali dal 2017 subiranno un incremento dell’importo pari al 30% del valore precedentemente ricevuto.

La novità sulla Quattordicesima contenuta nella legge di bilancio 2017 riguarda quindi l’aumento del 30% sulla Quattordicesima che sarà incrementata proporzionalmente agli anni di contributi versati all’Inps: più alto sarà il numero di contributi più crescerà l’importo della Quattordicesima.

lavoratore dipendente contributi versati lavoratore autonomo contributi versati importo Quattordicesima
fino a 15 anni fino a 18 anni 437 euro
dai 15 fino a 25 anni dai 18 fino a 28 anni 546 euro
oltre 25 anni oltre 28 anni 655 euro

Chi riceverà l’aumento della Quattordicesima? I soggetti che sono titolari di uno o più trattamenti pensionistici quali:

  • pensione di vecchiaia;
  • pensione anticipata;
  • pensione di anzianità,
  • assegno di invalidità;
  • pensione di inabilità;
  • pensione ai superstiti.

L’erogazione della Quattordicesima avverrà come di consueto nel mese di luglio.

Pensioni, novità Quattordicesima: estensione della platea

Le novità sulla Quattordicesima riguardano oltre all’aumento del 30% anche l’estensione della platea dei beneficiari.

La novità che permette l’estensione della platea dei beneficiari della Quattordicesima risiede nell’innalzamento dei requisiti previsti dalla legge: i limiti di reddito passeranno da 1,5 attuale fino a 2 volte il trattamento minimo previsto dall’Inps, con aumento del redditto annuo a 13.050 euro che corrisponde a circa 1,2 milioni di pensionati.

lavoratore dipendente contributi versati lavoratore autonomo contributi versati importo Quattordicesima
fino a 15 anni fino a 18 anni 336 euro
dai 15 fino a 25 anni dai 18 fino a 28 anni 420 euro
oltre 25 anni oltre 28 anni 504 euro

Saranno in tutto circa 3,3 milioni di pensionati a ricevere la Quattordicesima a partire dal 2017 secondo le nuove regole previste nella legge di bilancio 2017.

Iscriviti alla nostra newsletter


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03