Novità pensioni precoci, come inviare domanda di Quota 41? Ultime notizie su scadenze e istruzioni

Novità pensioni precoci: dopo la firma sul decreto attuativo di Quota 41 si avvicina l'operatività per le pensioni anticipate per precoci. Quali sono le ultime notizie su tempi e domanda?

Novità pensioni precoci, come inviare domanda di Quota 41? Ultime notizie su scadenze e istruzioni

Novità pensioni precoci: le ultime notizie e news sulla riforma pensioni indicano come il decreto attuativo per Quota 41 sia ormai pronto e si attende la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. In tema di riforma pensioni novità e indiscrezioni possono essere fornite ad oggi per quanto riguarda le modalità di presentazione della domanda per i lavoratori precoci di Quota 41.

La scadenza per presentare le domande è, secondo le ultime notizie sulle pensioni, il 15 luglio 2017 per coloro che matureranno i requisiti entro l’anno in corso. La domanda dovrà essere indirizzata alla sede Inps di residenza; l’Istituto provvederà a dare notizia circa l’accoglimento della richiesta entro il 15 ottobre.

Ricordiamo che per conoscere le modalità definitive per poter presentare domanda per Quota 41 è necessario attendere la pubblicazione del Decreto del Presidente del Consiglio e la circolare attuativa dell’Inps. In loro attesa, ecco le novità pensioni e le ultime notizie su come inviare la richiesta di Quota 41 per lavoratori precoci.

Novità pensioni precoci: ultime notizie su domanda per Quota 41. Quali documenti sono necessari?

Per chi rientra quindi nei requisiti per accedere a Quota 41 precoci per inviare con successo la domanda all’Inps sarà necessario munirsi dei documenti seguenti.

In primo luogo andrà prodotta dal richiedente della pensione per precoci una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che certifichi il raggiungimento delle condizioni richieste per poter inviare la domanda. La dichiarazione potrà indicare anche come i requisiti saranno raggiunti entro la fine dell’anno.

Inoltre le novità pensioni per precoci sulle modalità di presentazione della domanda fanno richiesta di una documentazione aggiuntiva che deve attestare la propria appartenenza ad una delle categorie tutelate da Quota 41. In questo caso quindi si renderà necessario reperire una delle seguenti attestazioni:

CategoriaDocumento
Disoccupati senza prestazione di disoccupazione da almeno 3 mesi Lettera di licenziamento, di dimissioni per giusta causa o il verbale di accordo di risoluzione consensuale
Caregiver da almeno 6 mesi del coniuge o parente di primo grado Certificazione attestante l’handicap dell’assistito ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 104
Persone con invalidità civile di almeno 74% Verbale di invalidità civile

Va in ogni caso ricordato che occorrerà aspettare la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto e la relativa circolare Inps per avere la certezza sulle modalità di presentazione della domanda per Quota 41.

Novità pensioni precoci: documenti per addetti a mansioni usuranti. Ultime notizie e news da Quota 41

I documenti da presentare per le pensioni per precoci che rientrano all’interno dei lavori usuranti indicanti nell’allegato E della Legge di Bilancio 2017 dovranno produrre, insieme alla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, le seguenti attestazioni:

  • contratto di lavoro o una busta paga;
  • dichiarazione del datore di lavoro che attesti: periodi di lavoro prestato alle sue dipendenze, il contratto collettivo applicato, le mansioni svolte, il livello di inquadramento, l’applicazione delle voci di tariffa INAIL con un tasso medio di tariffa non inferiore al 17 per mille.

Per i lavoratori addetti a mansioni gravose che possono accedere alla pensione per lavori usuranti secondo i requisiti del D.lgs. 67/2011 (lavoratori notturni, conducenti trasporto pubblico con almeno 9 passeggeri, addetti ad attività gravose), i documenti da presentare per Quota 41 sono gli stessi richiesti normalmente per la pensione anticipata per lavori usuranti predetta (D.M. del 20 settembre 2011).