Mutui passivi: scritture in partita doppia e registrazione in bilancio

Mutui passivi: scritture in partita doppia e registrazione in bilancio

Francesco Oliva - Bilancio e principi contabili

Mutui passivi registrazione scritture in partita doppia. Guida alla registrazione dei mutui passivi nel bilancio di esercizio, stato patrimoniale e conto economico.

Mutui passivi: come si registrano in partita doppia? Le rilevazioni dei mutui passivi avvengono sia nello stato patrimoniale - per la componente finanziaria del debito - sia nel conto economico - per la parte relativa agli interessi passivi ed alle spese di istruttoria/commissioni.

La registrazione dei mutui passivi nel bilancio di esercizio investe, infatti, due aspetti delle scritture in partita doppia: quello finanziario e quello economico.

In questo articolo analizziamo le scritture in partita doppia dei mutui passivi.

Mutui passivi registrazione in partita doppia: l’accensione del mutuo

Mutui passivi registrazione in partita doppia: la prima operazione da rilevare è l’accensione dei mutui passivi.

La prima registrazione in partita doppia relativa ai mutui passivi riguarda l’accensione del mutuo stesso. In questa fase occorre registrare l’entrata in banca della somma finanziaria richiesta, la rilevazione del costo relativo alle spese di istruttoria e l’accensione del debito.

In partita doppia dovremo rilevare le seguenti voci (accanto a ciascuna indichiamo la corrispondente collocazione nel bilancio di esercizio, stato patrimoniale o conto economico):

  • mutui passivi in avere > variazione finanziaria passiva dovuta all’accensione di un debito > voce da iscrivere nello Stato Patrimoniale alla voce D4 del passivo;
  • oneri plurinnali su mutui in dare > rilevazione di un costo patrimonializzato per la durata del mutuo considerato e soggetta quindi ad ammortamento > voce da iscrivere nello Stato Patrimoniale alla voce B.7 dell’attivo;
  • banca Alfa c/c in dare > variazione finanziaria attiva dovuta all’entrata monetaria della somma richiesta in prestito > voce da iscrivere nello Stato Patrimoniale al C.IV.1 dell’attivo.

Mutui passivi registrazione in partita doppia: la rilevazione degli interessi passivi

La seconda registrazione che occorre rilevare in partita doppia in ordine ai mutui passivi è quella relativa agli interessi passivi.

Gli interessi passivi devono essere rilevati nel conto economico alla voce C17; in contropartita occorre indicare la banca per l’uscita finanziaria.

Qualora ci si trovi a cavallo di anno (esercizio amministrativo) dovremo prestare particolare attenzione alla rilevazione della corretta competenza degli interessi medesimi. Per farlo dovremo avvalerci della tecnica contabile dei ratei e risconti.

In questo caso si possono verificare due ipotesi:

  • pagamento posticipato della rata e quindi degli interessi > occorre rilevare i ratei passivi per la quota parte che verrà pagata nell’esercizio successivo ma con parziale competenze nell’esercizio in corso;
  • pagamento anticipato della rata e quindi degli interessi > occorre rilevare il risconto attivo per la quota parte che è stata pagata in anticipo ma con competenza anche per una parte dell’esercizio successivo.

Facciamo un esempio. In data 01/03/2017 si procede al pagamento degli interessi trimestrali (relativamente allla rata mutuo dei tre mesi precedenti). Gli interessi ammontano ad euro 300,00 di cui:

  • euro 200 sono di competenza del 2016 e devono essere rilevati al 31/12/2016 con la seguente scrittura in partita doppia:
    • interessi passivi su mutui a ratei passivi;
  • euro 100 sono di competenza del 2017 e verranno stornati dal pagamento della rata fatto in data 01/03/2017:
    • interessi passivi su mutui euro 100 in dare (variazione economica negativa);
    • ratei passivi in dare per euro 200 (variazione finanziaria attiva a storno della precedente rilevazione del 31/12);
    • banca Alfa c/c in avere per euro 300 (variazione finanziaria passiva per uscita finanziaria).

Mutui passivi registrazione in partita doppia: la rilevazione della rata

A questo punto dovrebbe essere chiaro come registrare in partita doppia la rata del mutuo.

Ecco la rilevazione in partita doppia della registrazione delle rate periodiche dei mutui passivi:

  • mutui passivi > rilevazione in dare per variazione finanziaria attiva (diminuzione di debiti) a decremento della voce D4 passivo dello schema obbligatorio di Stato Patrimoniale;
  • interessi passivi > rilevazione in dare per variazione economica negativa (sostenimento di un costo) nella voce C17 del conto economico;
  • banca Alfa c/c > rilevazione in avere per variazione finanziaria passiva (uscita finanziaria), voce C.IV.1 dell’attivo dello Stato Patrimoniale.

Iscriviti alla nostra newsletter


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03