Graduatorie di istituto interne 2017: cosa sono e chi può accedere

Graduatorie di istituto interne 2017: cosa sono e chi può accedere

Diego Denora - Scuola

Chi può accedere e cosa sono le graduatorie di istituto interne? Il 2017 inizia con cambiamenti e novità per i docenti. Ecco le informazioni.

Le graduatorie di istituto interne cosa sono? Chi può accedere alle graduatorie 2017? A poche settimane dalla decisione di riaprire le graduatorie di II e III fascia, ci sono novità anche per gli istituti e i docenti che possono insegnarvi.

Le graduatorie di istituto interne saranno oggetto di modifica da parte delle proposte del CCNI: le modifiche riguardano le nuove regole per la mobilità 2017 e soprattutto i punteggi che saranno attribuiti.

Chi può accedere alle graduatorie sono docenti di ruolo e docenti con incarico triennale, tuttavia questi subiranno un declassamento di posizione. Come verranno stabilite le graduatorie interne?

Graduatorie di istituto interne 2017: cosa sono e chi può accedere

Le graduatorie di istituto interne nel 2017 subiranno molte modifiche, in quanto le modifiche sulla mobilità proposte dal CCNI creeranno delle differenze nell’attribuzione dei punteggi: la mobilità d’ufficio e volontaria ha un valore diverso.

Chi può accedere alle graduatorie interne, però, dovrà fare i conti anche con le nuove unificazioni tra istituti: le scuole saranno ridimensionate, abbracceranno più comuni, tuttavia la graduatoria sarà unica. Ciò produrrà una diminuzione del numero degli organici come conseguenza diretta.

Le graduatorie interne infatti sono stilate dai dirigenti scolastici, sulla base del numero di docenti in organico: una sola graduatoria contente docenti di ruolo e docenti contratto triennale, vedrà questi ultimi svantaggiati.

Cosa sono le graduatorie di istituto interne 2017 e chi può accedere

Con le graduatorie di istituto interne comuni per istituti unificati, soprattutto comuni tra docenti titolari e docenti in incarico triennale, si avranno molti problemi riguardo a punteggi e riconoscimento dei titoli.

Chi può accedere infatti si ritroverà ad avere comunque meno punti di un insegnante di ruolo e la graduatoria interna non subirà così nessun nuovo apporto, se non per quei docenti trasferiti tramite mobilità. I vantaggi di chi è già a lavoro, sono pari agli svantaggi dei nuovi docenti.

Cosa sono le graduatorie interne? Con le modifiche addotte dal CCNI diventeranno una gabbia in cui il soprannumero dell’organico sarà maggiore di prima e ciò porterà un numero inferiore di posti per ogni istituto. Attendiamo ulteriori sviluppi, soprattutto riguardo alle proposte del CCNI.

Iscriviti alla nostra newsletter


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03