Cosa sono le ONLUS?

Redazione - Diritto societario

Cosa sono le Onlus? Ecco definizione e significato del termine, insieme ai requisiti imposti dalla normativa vigente.

Cosa sono le ONLUS?

La definizione su cosa sono le Onlus viene determinata dalla normativa contenuta nel D.lgs. 460/1997. Il significato dell’acronimo lo si può desumere anche dalla stessa sigla, risultato dell’abbreviazione di Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale.

Se sono previste delle particolari agevolazioni fiscali per Onlus, per accedervi è necessario rispettare i requisiti imposti dalla legislazione in materia. In linea generale le Onlus sono delle organizzazioni che esercitano delle attività di particolare rilevanza sociale.

Facciamo il punto sulla definizione su cosa sono le Onlus, riportando i requisiti maggiori imposti dalla normativa vigente.

Cosa sono le ONLUS? Requisiti, definizione e normativa

È possibile rintracciare al definizione di Onlus già nella stessa parola che, in quanto acronimo, ha come significato “Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale”. Senza addentrarci nella normativa, è chiaro come uno dei requisiti richiesti ad una Onlus è quello di perseguire finalità solidaristiche e di rilevanza sociale.

Al fine di fornire una definizione dettagliata su cosa sono le Onlus, la legislazione in materia ha specificato gli ambiti all’interno dei quali è possibile acquisirne il riconoscimento. La normativa sui loro requisiti ha un significato di rilievo anche in vista del riconoscimento di particolari agevolazioni fiscali per Onlus.

La normativa sui requisiti per le organizzazioni non lucrative è contenuta all’art.10 del D.lgs. 460/1997. Riguardo cosa sono le Onlus è importante sapere che le loro attività devono essere svolte in uno dei seguenti ambiti:

  • assistenza sociale, sanitaria e socio-sanitaria;
  • beneficenza;
  • istruzione o formazione;
  • sport dilettantistico;
  • tutela, promozione e valorizzazione delle cose d’interesse artistico e storico (L. 1089/1939, comprese le biblioteche e i beni del D.P.R. 1409/1963);
  • tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente, con esclusione dell’attività, esercitata abitualmente, di raccolta e riciclaggio dei rifiuti urbani, speciali e pericolosi (art. 7, D.lgs. 22/1997);
  • promozione della cultura e dell’arte;
  • tutela dei diritti civili;
  • ricerca scientifica di particolare interesse sociale.

Tra i requisiti richiesti per poter rientrare all’interno della definizione di Onlus c’è il perseguimenti di fini di solidarietà sociale, il divieto di distribuire utili, l’obbligo di utilizzare nella denominazione la dicitura Onlus o organizzazione non lucrativa di utilità sociale.

Secondo il significato fornito dalla normativa per le Onlus non sono ricomprese in ogni caso nella definizione: enti pubblici, società commerciali (ad esclusione delle cooperative), enti confederati (L. 218/1990), partiti e movimenti politici, organizzazioni sindacali, associazioni di datori di lavoro, associazioni di categoria.

Cosa sono le Onlus? Anagrafe e Onlus di diritto

La normativa sulle Onlus indica due procedure differenti per poter essere considerate organizzazioni non lucrative di utilità sociale. La prima è quella di richiedere l’iscrizione all’Anagrafe delle Onlus previo il rispetto dei requisiti imposti dalla normativa.

Per poter iscriversi all’anagrafe delle organizzazioni non lucrative occorre inviare una richiesta all’Agenzia delle Entrate.

A differenza di loro, le Onlus di diritto possono essere considerate tali anche senza fare richiesta di iscrizione all’anagrafe. Le organizzazioni rientranti in questa tipologia infatti sono ricomprese, in virtù del loro requisiti, automaticamente nella definizione di Onlus. Sono considerate organizzazioni non lucrative di diritto, secondo la normativa vigente, i seguenti soggetti:

  • organizzazioni di volontariato iscritte nei registri istituiti regionali e provinciali che non svolgono attività commerciali diverse da quelle marginali (D.M. 25/5/1995);
  • Ong riconosciute idonee (L. 49/1987);
  • cooperative sociali iscritte nella “sezione cooperazione sociale” del registro prefettizio (L. 381/1991);
  • consorzi costituiti interamente da cooperative sociali.

Cosa sono le Onlus? Agevolazioni fiscali

Una delle possibilità legata al significato di Onlus è quella di poter fruire di specifiche agevolazioni fiscali. Le facilitazioni discendono direttamente dalla definizione, che le vede come organizzazioni senza fini di lucro e che, quindi, sono meritevoli di particolare tutela.

Tra le agevolazioni fiscali per Onlus si segnalano le seguenti: le attività istituzionali non sono considerate commerciali e non richiedono ricevuta o scontrino ai fini IVA, non formano reddito i fondi raccolti durante manifestazioni occasionali, non concorrono alla base imponibile i proventi derivanti dall’esercizio di attività connesse o le somme versate dagli associati o partecipanti a titolo di contributo.