Bilancio 2017: guida Camera di Commercio e Unioncamere

Francesco Oliva - Bilancio e principi contabili

Ecco la guida per la predisposizione ed il deposito del bilancio di esercizio 2017 delle società di capitali di Camera di Commercio e Unioncamere.

Bilancio 2017: guida Camera di Commercio e Unioncamere

Guida al bilancio 2017: in questo articolo proponiamo ai nostri lettori due interessanti documenti elaborati da Unioncamere (che rappresenta ogni singola Camera di Commercio operante nelle varie province italiane).
La prima di queste guida è di tipo pratico e si intitola “Manuale operativo per il deposito dei bilanci al registro delle imprese - campagna bilanci 2017”; la seconda è quella della Camera di Commercio di Parma che tratta gli stessi argomenti ma in modo più schematico (una sorta di compendio ragionato).

Com’è noto, il bilancio di esercizio delle società di capitali è stato fortemente riformato dal Decreto Legislativo numero 139/2015 che ha recepito la direttiva europea numero 34/2013.

La nuova normativa sul bilancio di esercizio delle società di capitali è entrata in vigore il 1° gennaio 2016 e l’articolo 12 del D. Lgs. 139/2015 prevede che a partire dal bilancio 2017 (esercizio 2016) si dovranno applicare le nuove regole.

Ecco i file in estensione .pdf con la guida al bilancio 2017 delle società di capitali redatta da Unioncamere (guida operativa) e dalla Camera di Commercio di Parma (guida schematica).

Guida al bilancio 2017, ecco il file pdf con il testo di Unioncamere:

PDF - 3 Mb
Bilancio 2017: guida di Unioncamere al deposito presso il registro delle imprese
Clicca sull’icona per eseguire il download della guida al bilancio 2017 di Unioncamere intitolata “Manuale operativo per il deposito bilanci al registro delle imprese - Campagna bilanci 2017

Bilancio di esercizio 2017, la guida schematica della Camera di Commercio di Parma per il deposito al registro delle imprese:

PDF - 909.4 Kb
Guida bilancio 2017: manuale schematico della Camera di Commercio di Parma
Clicca sull’icona per eseguire il download del manuale operativo della Camera di Commercio di Parma dedicato alla predisposizione in tassonomia XBRL ed al deposito presso il registro delle imprese del bilancio di esercizio.

Bilancio di esercizio 2017 società di capitali, ecco le novità più rilevanti introdotte dalla nuova normativa:

  • introduzione di un nuovo schema di bilancio per le microimprese. Questo schema prevede l’abolizione dell’obbligo di nota integrativa e relazione sulla gestione. Di conseguenza il bilancio 2017 si riduce allo Stato Patrimoniale ed al Conto Economico;
  • modifica dell’articolo 2426 del codice civile in materia di criteri di valutazione del bilancio;
  • modifica degli schemi di Stato Patrimoniale e Conto Economico previsti dagli articoli 2424 e 2425 del codice civile;
  • introduzione del rendiconto finanziario come quarto documento obbligatorio del bilancio di esercizio in forma ordinaria.

Bilancio microimprese 2017, cos’è?

Il bilancio delle microimprese è il documento contabile composto da Stato Patrimoniale e Conto Economico redatto dalle società di capitali che nel primo esercizio di attività, o successivamente per due esercizi consecutivi, non hanno superato due dei seguenti tre limiti:

  • totale attivo stato patrimoniale uguale ad euro 175.000;
  • totale ricavi delle vendite e delle prestazioni uguale ad euro 350.000 euro;
  • 5 dipendenti occupati in media durante l’esercizio.

Le microimprese redigono il bilancio di esercizio nel rispetto dei novellati articoli 2423 e seguenti del codice civile.