5 per mille 2017: elenchi aggiornati con iscritti tardivi

5 per mille 2017: ecco gli elenchi degli iscritti tardivi pubblicati dall'Agenzia delle Entrate a seguito delle richieste di iscrizione pervenute entro il 2 ottobre 2017.

5 per mille 2017: elenchi aggiornati con iscritti tardivi

5 per mille 2017: elenchi aggiornati con le iscrizioni tardive pervenute entro il 2 ottobre 2017.

Lo rende noto l’Agenzia delle Entrate, che ha pubblicato gli elenchi di associazioni sportive dilettantistiche, enti di volontariato, di ricerca scientifica e universitaria ai quali è possibile destinare il 5 per mille con la dichiarazione dei redditi.

L’aggiornamento degli elenchi 5 per mille 2017 dell’Agenzia delle Entrate riguarda quei soggetti che non hanno effettuato l’iscrizione entro l’8 maggio 2017 e che, qualora non iscritti nell’elenco permanente, hanno la possibilità di trasmettere domanda entro il 2 ottobre 2017, secondo quanto previsto dall’art. 2, comma 2 del DL 16/2012.

L’iscrizione tardiva agli elenchi dei beneficiari del contributo del 5 per mille Irpef comporta l’obbligo di versare una sanzione pari a 250 euro, utilizzando il modello F24 e il codice tributo 8115.

Di seguito gli elenchi aggiornati e le scadenze previste per l’iscrizione alle liste dei beneficiari del 5 per mille con la dichiarazione dei redditi.

5 per mille 2017: elenchi aggiornati con iscritti tardivi

I dati di enti del volontariato, associazioni sportive dilettantistiche e enti di ricerca scientifica sono stati aggiornati con la rettifica degli elenchi 5 per mille a seguito delle domande di iscrizione tardive pervenute entro il 2 ottobre 2017.

Si tratta delle ASD e degli enti del volontariato che hanno presentato domanda di iscrizione oltre l’8 maggio 2017 e degli enti di ricerca scientifica MIUR che non hanno rispettato la scadenza del 30 aprile 2017.

L’Agenzia delle Entrate ricorda che, entro il 2 ottobre 2017, è necessario:

inviare anche la dichiarazione sostitutiva nel caso in cui non fosse già stata trasmessa (Onlus e volontariato alle Direzioni Regionali; associazioni sportive dilettantistiche agli uffici territoriali del Coni ed enti della ricerca scientifica al Miur) e versare una sanzione di importo pari a 250 euro tramite il modello F24 con codice tributo 8115.

La scadenza per presentare domanda di iscrizione agli elenchi 5 per mille non riguarda, invece, i soggetti iscritti all’elenco permanente.

Gli elenchi aggiornati dei beneficiari del 5 per mille Irpef 2017 vengono messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate con una nota pubblicata il 3 ottobre 2017. Oltre alla possibilità di scaricare gli elenchi aggiornati, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti un motore di ricerca, con il quale si rende più agevole la scelta di destinazione del 5 per mille 2017.

Per scaricare gli elenchi 5 per mille Irpef 2017 aggiornati i lettori possono consultare l’apposito approfondimento.

Scadenza iscrizione elenchi 5 per mille 2017

Si riporta di seguito un’utile tabella utile a capire qual è la scadenza per l’iscrizione agli elenchi dei soggetti beneficiari del contributo Irpef del 5 per mille:

  • Scadenze del 5 per mille 2017 per gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche
DescrizioneEnti del volontariatoAssociazioni sportive dilettantistiche
Inizio presentazione domanda d’iscrizione 3 aprile 2017 3 aprile 2017
Termine presentazione domanda d’iscrizione 8 maggio 2017 8 maggio 2017
Pubblicazione elenco provvisorio 14 maggio 2017 14 maggio 2017
Richiesta correzione domande 22 maggio 2017 22 maggio 2017
Pubblicazione elenco aggiornato 25 maggio 2017 25 maggio 2017
Termine presentazione dichiarazione sostitutiva 30 giugno 2017 alle Direzioni Regionali dell’Agenzia delle Entrate 30 giugno 2017 agli uffici territoriali del Coni
Termine regolarizzazione domanda iscrizione e/o successive integrazioni documentali 2 ottobre 2017 2 ottobre 2017

La scelta dell’ente al quale destinare il 5 per mille dovrà essere effettuata in sede di presentazione della dichiarazione dei redditi 2017, ovvero con modello Redditi 2017 in scadenza il prossimo 31 ottobre.